Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Gelo tra Toni e il Genoa L'attaccante verso il Milan

in

DUBAI, 31 dicembre - Toni al Milan. Si può, si deve fare. Anche perchè il rap­porto fra l’attaccante e il presi­dente Preziosi si è incrinato alla luce delle frequenti critiche, ri­guardo al rendimento del cam­pione del mondo 2006, del nume­ro uno genoano nei confronti del suo tesserato. Ieri mattina, sulla stampa genovese, Toni si era sfoga­to: «Ora si vedrà, parlerò con il mio agente, ma il pre­sidente mi ha fat­to arrabbiare, cre­do mi abbia man­cato di rispetto» . Lasciando il ri­tiro di Roma, non ha rilasciato al­tre dichiarazioni. Il suo entoura­ge lo vede molto dispiaciuto per alcune frasi pronunciate da Pre­ziosi sul suo rendimento in que­sta prima parte della stagione. Toni avrebbe comunque preferi­to che concetti così delicati (« Che voto gli do? Un tre come i gol », frase pronunciata in tv), se dav­vero rispecchiano il pensiero del presidente, gli fossero comunica­ti di persona. Inutile sottolineare il fatto che Luca gradirebbe sen­za alcuna riserva la possibilità di poter terminare la sua carriera nel Milan. Il tecnico Ballardini ha commentato così le “voci” sul­la possibile partenza di Toni: «E’ un giocatore che da quando sono arrivato è stato molto importan­te per noi e quindi il problema non me lo pongo» . Per inciso, il Genoa ha intensificato il pressing sull’Udinese per Floro Flores.


GRANDI MANOVRE - Nonostante le dichiarazioni di facciata da parte della società e del tecnico rosso­blù, appare ormai chiaro che la situazione sia destinata a dege­nerare. Anche perchè il manager del giocatore, Tullio Tinti, non sembra certo che il suo assistito possa onorare fino alla scadenza ( 30 giugno 2012) il suo oneroso con­tratto. Fra l’altro Tinti proprio ieri si è presentato al campo di allena­mento del Milan qui a Dubai. Una vacanza-lavoro, in concomi­tanza del Capodanno, che ha avu­to anche lo scopo di sondare il terreno rossonero ancora più in fondo di quanto non abbiano fat­to Galliani e Preziosi che merco­ledì scorso hanno pranzato insie­me a Rio de Janeiro, imbastendo o perfezionando nuove trattative di mercato che vedono coinvolti Boateng e Amelia.


BACI& ABBRACCI - Massimiliano Allegri è stato ben contento di sa­lutare il suo amico Tullio a fine allenamento. I due hanno parla­to a lungo e molto cordialmente. Fra gli argomenti affrontati c’è stata anche un’approfondita per­lustrazione tecnica di Tinti su quelle che potrebbero essere le reali esigenze del Milan in attac­co dopo la partenza di Ronaldin­ho e il grave infortunio di Inza­ghi. E’ cosa nota che l’assenza di Ibrahimovic rappresenta un pro­blema di non poco conto per Al­legri che vorrebbe essere smen­tito giovedì prossimo a Cagliari quando lo svedese sarà inutiliz­zabile perchè squalificato.


PROSPETTIVE - A questo punto ap­pare chiaro il fatto che perfezio­nata la partenza di Ronaldinho e nonostante l’ingaggio di Cassano (suo erede quasi naturale), il Mi­lan si allerterà per cercare anche il famoso vice-Inzaghi. Cellino e Donadoni non vogliono liberare Matri. Soluzioni «esotiche» come Santa Cruz e Luis Fabiano sono state accantonate già da tempo in casa rossonera dove, invece, si intravede in Luca Toni un formi­dabile «ariete» nel caso si doves­se dare il cambio, anche a parti­ta in corso, al possente Ibra.


ONYEWU ADDIO - Intanto si pro­spetta un’altra cessione in casa rossonera. L’americano di origi­ne nigeriana Onyewu (nemmeno iscritto nella lista autunnale del­la Champions League) non è mai stato tenuto in considerazione da Allegri. Il Milan sta trattando la cessione a titolo definitivo allo Zurigo ( Prima divisione svizze­ra). Mentre Strasser è stato con­fermato da Allegri considerata la perdurante emergenza sulla li­nea mediana, l’attaccante Odua­madi potrebbe essere ceduto in prestito a gennaio per fare espe­rienza.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160