Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Buffon sente aria di Juve: «Gigi lavora per giocare»

in

ROMA, 30 dicembre - Il sorriso di Gigi Buffon fa breccia nella nebbia che avvolge Vinovo, ieri fitta fit­ta. Secondo allenamento, nuovo conferme che il periodo buio si sta mettendo defini­tivamente alle spalle del portierone na­zionale. Ha lavorato con Storari, Mannin­ger e Costantino, poi con il primo ha rag­giunto il resto del gruppo anche se la par­titella dieci contro dieci è stata giocata senza portieri. Ha pranzato con i compa­gni, ha ricominciato a vivere Vinovo e la squadra come non gli accadeva da un po’. Il giorno dell’intervento alla schiena, il 4 luglio scorso, comincia davvero ad esse­re sempre più sfocato. Buffon ora vuole mettere a fuoco il giorno del rientro in campo e c’è grande attesa per quelli che saranno i passaggi futuri della vicenda, utili a leggere anche il futuro della situa­zione- portieri in casa Juve e della vicen­da Buffon in particolare.


L’OBIETTIVO - Si sa, è cronaca, che attorno al ritorno a disposizione di Buffon si siano agitate un po’ le acque, soprattutto quando alla vigilia della partita con la Lazio, Del Neri precisò che il titolare era Storari e che per lui avrebbe giocato sem­pre chi fosse stato più in for­ma. Le parole fecero alzare un po’ di polvere, la società - attraverso il dg Marotta ­intervenne per chiarire le parole del tecnico e per sot­tolineare come Buffon fosse un patrimonio bianconero. E il manager del giocatore, Silvano Martina, uscì allo scoperto etichet­tando come «infelice» la dichiarazione di Del Neri. Oggi il clima sembra in assoluto più disteso. Martina, raggiunto telefonica­mente ieri mentre era fuori dall’Italia, ha detto sorridendo: «So che alcuni vostri col­leghi si sono meravigliati per lo stato di forma di Gigi. Io no, lo sapevo. Ora deve trovare la condizione, ma non si possono capire le cose dai primi due allenamenti. Facciamolo lavorare e quando sarà il mo­mento si vedrà» . Martina non vuole alzare altra polvere, quando gli chiediamo se per il 6 Buffon sarà pronto, se la speranza di Gigi è quella di tornare molto presto rispon­de. «Non voglio essere stru­mentalizzato e, vista la si­tuazione che si era creata, il rischio c’è. Gigi è carico, è chiaro che lavora per gioca­re, su questo non ci piove. Ma vediamo, c’è un allena­tore e spetta a lui rispondere, non a me. Se può giocare alla ripresa? Non so dirlo, so­no passati sette mesi dall’ultima parti­ta... ».


Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160