Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Roma, riecco Vucinic: ritorna contro il Chievo

in

ROMA, 2 dicembre - Irrompe Mirko Vucinic. Il montenegrino è pronto per tornare titolare. Ha superato la leggera di­storsione alla caviglia che lo aveva escluso in extremis dalla trasferta di Palermo e sabato contro il Chie­vo tornerà titolare. Vucinic era ri­masto in panchina contro l’Udine­se e prima ancora contro la Fioren­tina. Delle ultime quattro partite di campionato ha giocato solo quel­la contro la Juventus. Solo sei gare da titolare in serie A, con tre gol all’attivo. Realizzati tutti all’Olim­pico: con Inter, Lecce e, su rigore, nel derby (esterno) con la Lazio. L’attac­cante ha voglia di rientrare. La sua ul­tima apparizione contro il Bayern Monaco. Ha dato il suo contributo al successo con il pas­saggio per Riise, in occasione del secon­do gol, ma non è sta­ta una serata esal­tante dal punto di vi­sta personale. Que­st’anno non è ancora riuscito ad avere un rendimento costan­te. Ha bisogno di giocare con più continuità.


TURN OVER - Vucinic si riprende un posto in attacco e Ranieri anche questa volta dovrò fare equilibri­smi di turn over. Uno tra Menez, Totti e Borriello resterà fuori e a Verona potrebbe toccare al fran­cese, rimproverato dall’allenatore per la prestazione troppo indivi­dualista di Palermo. Se resta fuori Menez, anche in vista della tra­sferta di Cluj di mercoledì prossi­mo, Ranieri potrebbe rivedere lo schieramento della Roma. E torna­re a un 4-4-2 in linea, con Taddei e Vucinic larghi a centrocampo eTotti e Borriello in attacco. Un as­setto che il tecnico aveva messo da parte a causa dell’infortunio del brasiliano, assente dal 24 ottobre, quando si arrese durante il riscal­damento di Parma- Roma. Taddei da qualche giorno si allena a pieno ritmo con i compagni. La scelta del turn over non è facile neanche questa volta e Ranieri deve scio­gliere ancora gli ultimi dubbi. Sembra più difficile tenere fuori Totti, che è andato in panchina contro il Bayern Monaco e Borriel­lo, che è il miglior realizzatore con nove gol all’attivo.


NERVOSISMO - L’ex milanista è andato in panchina l’ultima volta contro la Ju­ventus. Il centra­vanti era molto ner­voso a Palermo, è riuscito ad avere po­chi palloni giocabili e ha avuto qualche divergenza di vedu­te con i suoi compa­gni. Poi si era parla­to di un acceso con­fronto con De Rossi, che sarebbe avve­nuto martedì. Epi­sodio smentito a tut­ti i livelli a Trigoria, a cominciare dal coordinatore ge­nerale Gianpaolo Montali, che martedì sera aveva chiamato la tv che aveva lanciato per prima la no­tizia. «Smentisco che si siano veri­ficati episodi di nervosismo tra giocatori. È una mancanza di ri­spetto nei confronti della società e dei giocatori stessi». Lo stesso è in­tenzionato a fare Borriello, impe­gnato oggi in un evento per benefi­cenza. Il centravanti assicura di non aver incrociato De Rossi mer­coledì mattina a Trigoria. Di certo la sconfitta contro il Palermo ha portato un po' di tensione, la socie­tà dovrebbe essere vigile.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160