Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Rossi: «Palermo, tutto in queste due partite»

in

PALERMO, 1 dicembre - Il Palermo che vola in campionato fa invece tribolare i propri tifosi in Europa League, dove il destino dei rosanero è appeso ad un filo sottilissimo, che potrebbe spezzarsi già domani sera. Allo stadio Barbera, infatti, è atteso lo Sparta Praga, primo avversario nel girone F della competizione europea e prima squadra ad avere inflitto una sconfitta al Palermo, che non è certo partito col piede giusto oltreconfine. Molto meglio ha fatto in campionato. Da quella partita giocata nella Repubblica Ceca, le cose sono andate sempre peggio per gli uomini guidati da Delio Rossi, che finora non hanno conosciuto mai pareggi, ma 3 sconfitte ed un solo successo. Un cammino tortuoso, pieno d'insidie, che, salvo clamorosi rovesci, si concluderà con un'eliminazione che non pochi aspettano come manna dal cielo e non vivono come logica conseguenza di un cammino senza impennate d'orgoglio.


LE SCELTE - Domani è previsto un altro turnover e Rossi lo ammette senza tanti giri di parole. «Qualcosa dovrà cambiare per forza, visto che Bacinovic ed Ilicic non possono essere impiegati per regolamento e Nocerino dovrà scontare una squalifica - spiega il tecnico di Rimini -. Di certo, non giocheremo la partita di domani sera in funzione della trasferta di Napoli: in campo andrà la formazione che considero più logica, in relazione all'avversario da affrontare ed alle contingenze». Il Palermo ha sofferto non poco il doppio impegno Europa- campionato, a causa di una rosa non troppo ampia, o comunque non in grado di sopportare il peso del doppio impegno. Le riserve sono riserve e non al livello dei titolari, se non con qualche eccezione, e dunque - ogni qualvolta è stato cambiato qualcosa - i nuovi elementi non hanno saputo offrire recite degne dei predecessori. «Manca l'abitudine a giocare ogni tre giorni - ribadisce Rossi - e poi, ma questo è un discorso che vale per tutti, in generale dico che occorre avere a disposizione un organico all'altezza di tre competizioni (la terza è la Coppa Italia, ndr), perchè le partite non sono poche ed il dispendio di energie commisurato».


LA SPERANZA - Secondo l'allenatore del Palermo, però, non tutto è perduto. Vincere, per rimanere aggrappati ad un filo di speranza, è comunque obbligatorio. «Non credo che il Palermo non abbia chance di qualificazione per i sedicesimi. La situazione è un po' complicata, ma sappiamo che tutto dipende dalle prossime due partite. Quella di domani per me è una sfida di fondamentale importanza, così come lo era quella di domenica contro la Roma». Fabrizio Miccoli rincara la dose e aggiunge: «Nello spogliatoio c'è grande voglia di far bene, perchè in noi non c'è una preferenza per il campionato o per l'Europa League. Giochiamo sempre per vincere e sicuramente faremo così anche domani. Speriamo di far bene, perchè ci teniamo a non vanificare gli sforzi compiuti nella scorsa stagione per conquistare la qualificazione».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160