Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Ranieri eguaglia Foni: tre vittorie di fila nel derby

in

ROMA, 8 novembre - La Roma si è aggiudicata il 167° derby della Ca­pitale, il 135 ° in campionato, confermando i suoi recenti progressi. Nelle ultime quattro par­tite i giallorossi hanno infatti guadagnato 10 pun­ti ( tre vittorie e un pareggio) recuperando in classifica ben undici posizioni in un mese. Alla 6ª giornata la Roma era diciassettesima con Fioren­tina e Parma a quota 5, adesso è sesta assieme al­la Samp a quota 15 ad appena tre lunghezze dal­la zona Champions. Claudio Ranieri è così riuscito a vincere il suo terzo derby consecutivo - si era già imposto nei due della stagione scorsa (1-0 all’andata, 2-1 al ritorno) - eguagliando dopo mezzo secolo Alfre­do Foni, l’ultimo allenatore giallorosso ad esser­si aggiudicato per tre volte di fila la stracittadi­na di campionato: 3-0 e 1-0 nel 1959-60, 4-0 nel girone d’andata 1960-61. Grazie al 2-0 di ieri, la Roma ha incrementato il proprio vantaggio nel bilancio delle sfide con la Lazio. Nel conto generale i giallorossi ora pre­valgono di quindici vittorie ( 61 contro 46 dei biancocelesti, 60 i pareggi) e nel conto relativo al campionato di tredici (47 contro 34, più 54 pareg­gi).


REJA KO DOPO OTTO TURNI E 22 PUNTI

E proprio nell’occasione più sentita dai tifosi si è interrotto il volo della Lazio di Reja. La squadra biancoceleste - che resta comunque prima da so­la per la quinta giornata di fila - era imbattuta da otto turni nel corso dei quali era stata capace di conquistare ben 22 punti su 24: sette vittorie più l’1-1 interno con il Milan. Aveva perso solo in ca­sa della Sampdoria nel turno inaugurale del cam­pionato: 0-2 anche allora.


LAZIO, SINDROME DA PRIMATO NEL DERBY


La Lazio non è così riuscita a spezzare la recen­te tradizione negativa che l’accompagna nel der­by. Contro la Roma, infatti, ha infilato tre scon­fitte di fila, quattro nelle ultime cinque sfide, cin­que nelle ultime sette. I biancocelesti hanno an­che confermato di soffrire particolarmente la stracittadina quando l’affrontano da primi in classifica. E’ successo in tutto sette volte. Nel bi­lancio solo due vittorie. Per il resto due pareggi e tre sconfitte. I risultati in ordine cronologico: 1-1 nella sesta giornata 1934-35, 0-0 nella quinta 1963- 64, 1- 0 nella sesta 1972- 73 ( in testa c’era anche la Roma), 2-1 nella ventitreesima 1973-74. Poi il buio: 1- 3 nella ventottesima 1998- 99, 1- 4 nella decima 1999-2000 e 0-2 nella decima - guar­da caso - del torneo in corso.


ULTIMI 6 TURNI: MILAN PRIMO, INTER DECIMA


Terzo successo esterno consecutivo per il Milan, adesso a -2 dalla vetta. Assieme alla capolista La­zio, la formazione di Allegri è quella che ha gua­dagnato più punti nelle ultime 6 giornate: 15 (cin­que vittorie e una sconfitta). Sei più dell’Inter, soltanto decima nella classifica del periodo. Il dettaglio: Lazio e Milan 15; Juventus e Udinese 14; Napoli e Roma 13; Fiorentina, Palermo e Sampdoria 10; Inter 9; Lecce 7; Bologna e Genoa 6; Cagliari e Chievo 5; Catania 4; Bari e Parma 3; Brescia e Cesena 1.


IL NAPOLI L’UNICO SEMPRE IN GOL


Un primato anche per il Napoli, ieri al secondo successo di campionato al San Paolo. La squadra di Mazzarri è l’unica ad essere sempre andata in gol da quando è cominciato il campionato.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160