Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Sciopero, Beretta: Segnale negativo per il paese

in

ROMA, 27 ottobre - Trattativa a oltranza per il rinnovo del contratto dei calciatori: lo ordina la Figc, la accetta di buon grado la Lega di serie A guidata da Maurizio Beretta. «L'arma carica dello sciopero è sinceramente inaccettabile - dice all'ANSA il presidente dell'associazione dei club - Sarebbe un danno per i club, per i tifosi che pagano l'abbonamento o la pay tv che alimenta il calcio, ma anche per i giocatori. Sarebbe un segnale negativo a tutto il paese, che vive problemi ben più gravi». Lo scoglio della trattativa, secondo Beretta, rimane quello economico. «A parole l'assocalciatori dice di accettare il principio della flessibilità degli ingaggi, ma quando entriamo nel merito dei sei punti sul tavolo l'accordo non c'è. Finora il ritmo degli incontri è stato molto blando, bene ha fatto Abete a convocare una trattativa a oltranza. Sediamoci al tavolo e non ci alziamo finchè non abbiamo trovato l'accordo».


LA TRATTATIVA - «La Federcalcio ha finora supervisionato alla trattativa - ha aggiunto Beretta - ma visto il ritmo sgranato degli incontri avevamo chiesto un suo intervento diretto per un salto di qualità. Ogni volta che ci vedevamo era come un gioco dell'oca, si tornava al punto di partenza. Sinceramente trovo incomprensibile la rottura della trattativa da parte del sindacato calciatori». «Il problema c'è quando si passa dalle enunciazioni di principio ai contenuti - sottolinea il presidente della Lega - Le accuse di demagogia e di voler portare indietro di 40 anni l'orologio sono del tutto ingenerose, e soprattutto generiche. Se l'Aic dice di essere d'accordo sul principio di flessibilità degli ingaggi ma nei fatti lascia tutto come è...».


 

LO STALLO - Lo scoglio, secondo Beretta, è soprattutto economico. «Attualmente il contratto prevede che fatto 100 lo stipendio di un calciatore, solo un'ulteriore quota di 50 possa essere legata ai risultati. Noi proponiamo una flessibilità senza limiti, se l'Aic risponde con un 70 tutto rimane come prima». La flessibilità degli stipendi è necessaria per «l'equilibrio generale del sistema», e dovrebbe essere un vantaggio soprattutto per "i giovani e chi comincia la carriera». «I giocatori hanno il merito quando si vince uno scudetto, ma i giocatori hanno anche responsabilità quando si retrocede - spiega Beretta - A questi livelli di retribuzione e di responsabilità, ci vuole da parte dei giocatori l'assunzione del rischio d'impresa. Un club che scende dalla A alla B vede ridurre i suoi introiti fino a un terzo. La via allora è obbligata: o leghiamo gran parte delle retribuzioni ai premi per non retrocedere, oppure riduciamo i costi. Ricordo a tutti che la vertenza riguarda solo i calciatori di serie A, la cui retribuzione media è di un milione di euro l'anno compresi i giovani che vengono dalla Primavera: perchè un ragazzo che ha medie molto più basse non dovrebbe accettare di veder anche triplicare il suo stipendio base?». E se si trova l'accordo sulla flessibilità di ingaggi, saranno più agevoli anche gli altri punti? «A fatica - conclude Beretta - avevamo individuato sei punti di trattativa: mettiamoci insieme per riempirli di contenuti, è interesse di tutti. Ora la trattativa deve andare avanti ad oltranza, finora si sono preferite dichiarazioni di intenti, anche false. Quando l'altro giorno l'Aic ha interrotto la trattativa, ha parlato di proposte inaccettabili. Ma di quei punti contestati non si era neanche cominciato a parlare».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160