Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

La Roma aspetta De Rossi. Pronto per Basilea e Lazio

in

ROMA, 27 ottobre - Daniele De Rossi corre verso la Lazio. Il cen­trocampista azzurro anche ieri ha svolto lavoro diffe­renziato, è molto difficile che sarà pronto per rientrare contro il Lecce. Ieri ha fatto meno di un’ora di corsa senza forzare, con scatti e cambi di direzione. Ranieri non vuole forzare. Il caso di Taddei insegna. De Rossi dovrebbe tornare a disposizione per il Ba­silea e la Lazio. Oggi proverà per la prima volta con il pallone, dopo il test Ranieri scioglierà le riserve. Certo, non è facile per lui restare fuori così a lungo. Vorreb­be tornare subito. L’ultima partita con la maglia della Roma l’ha giocata il tre otto­bre a Napoli. Poi con la Nazionale l’otto a Belfast contro l’Irlanda, quindi lo stop per l’infortunio muscolare. Da quando è tito­lare fisso non ha mai saltato più di tre partite di fila. Pri­ma d’ora era accaduto solo nel campionato 2005-2006, il primo con Spalletti allenatore. Per infortunio fu as­sente contro il Palermo in Coppa Italia, e contro la Ju­ventus e la Fiorentina in campionato.


RILANCIO - Dopo essersi fermato in Nazionale, De Rossi è rimasto fuori contro Genoa, Basilea e Parma. Per la squadra giallorossa una vittoria, una sconfitta e un pareggio, con Brighi al suo posto. De Rossi vuole riprendersi la Ro­ma. Rientrerà nel perio­do più delicato, quando si decideranno le sorti della squadra di Ranieri. E in questo snodo così impor­tante non vuole mancare. Il centrocampista deve cancellare il difficile av­vio di stagione. In questo periodo senza giocare ha cercato di mantenere la condizione e ha ritrovato il peso forma.


DUE ANNI DIFFICILI - Da almeno due stagioni De Rossi non è più il centriocampista per il quale Real Madrid e Chelsea erano pronti a fare un’asta, erano già arrivati entrambi a sessanta milioni di euro. Era l’estate del 2008, quando la Roma sfiorò lo scudetto all’ultima gior­nata a Catania. De Rossi fu un trascinatore di quella squadra. Poi problemi personali e infortuni ne hanno condizionato il rendimento. Anche questa stagione è co­minciata in salita. Alla Roma ci tiene mol­tissimo. Nelle partite all’Olimpico che non ha giocato ha gioito e sofferto in tribuna. Un giorno disse: « La crisi della Roma me la porto anche a casa» , quando le cose van­no male le inquietudini lo accompagnano anche lontano da Trigoria. Nell’ultimo derby è stato sostituito con Totti alla fine del primo tempo, questa volta cerca un personalissimo riscatto nella partita che sente di più.


Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160