Zamparini: «Cavani? Non è stato un errore cederlo»

in

PALERMO, 31 dicembre - «Il 2010 è stato un anno straordinario, ma nel 2011 la squadra sarà ancora più competitiva. Quando una squadra va bene il merito è di tutto l'organico, dai giocatori all'allenatore, fino ai preparatori». Lo ha detto il presidente del Palermo Maurizio Zamparini a Radio Sportiva. «Cavani? Non è stato un errore cederlo - ha aggiunto - voleva andar via. Gli avevo promesso che a giugno lo avrei fatto partire. E poi, non dimentichiamo che senza la cessione Cavani non sarebbe arrivato Ilicic». «Il rapporto con Delio Rossi è sempre lo stesso - ha concluso Zamparini - a me piace criticare, ma lui è sereno. Rischia il posto solo se perde 10 partite di fila. Il mercato? Quello in entrata è chiuso, se poi però c'è un giocatore che può fare la differenza, allora lo prendiamo subito».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160