Vidal: Juve, prendi Pizarro. Vargas? Grande giocatore

in

ROMA - Arturo Vidal esulta per il mercato della Juve, non solo per quello già fatto ma anche per ciò che dovrà accadere da oggi fino al 31 gennaio: «Aspetto Borriello a braccia aperte ma sarebbe bello se arrivasse anche Pizarro». Queste le parole a Sky Sport 24 del centrocampista cileno che ovviamente sarebbe contento se in bianconero si accasasse anche il suo connazionale attualmente alla Roma. Vidal però dice la sua anche sui suoi compagni di reparto, esprimendo l'immenso gioia per la qualità di cui può disporre il reparto mediano bianconero: «È bellissimo giocare con Pirlo e Marchisio. Abbiamo un grandissimo centrocampo». Battuta anche sul nuovo acquisto del Napoli, Eduardo Vargas, cileno come Vidal: «È un grandissimo giocatore. Sono certo che potrà fare ottime cose in Italia».


GRANDE AMBIENTAMENTO -
«In Italia sto benissimo, mi sento a casa». Non che ci fossero dubbi sull’ambientamento di Arturo Vidal, ma in ogni caso, è lo stesso centrocampista cileno a confermare, dal ritiro di Dubai, il fatto che l’esperienza nella Juve gli stia regalando enormi soddisfazioni: «Era il mio sogno giocare in Italia in una grande squadra e ora sono in quella più importante del paese. Quando ho ricevuto la chiamata, sapevo che non avrei giocato in Champions League, ma non era importante e ora stiamo lavorando sodo per qualificarci per il prossimo anno». Certo, i risultati aiutano e essere in testa alla classifica, in lotta con il Milan per lo scudetto, è un ottimo modo di sentirsi subito a proprio agio: «Non ci sono solo Milan e Juve da tenere d’occhio, ma anche l’Inter, l’Udinese, che è molto forte come abbiamo visto nell’ultima partita, il Napoli, la Roma... sarebbe un errore pensare che l’unico avversario sia il Milan». Rispetto alla Bundesliga però, il campionato italiano è ben diverso: «Qui c’è molta più tattica, e poi, giocando nella Juve, tutte le partite sono complicate, perché contro di noi ogni squadra dà il massimo. Nel Leverkusen non era così: era una squadra che giocava bene, ma c’era molta meno pressione». Nonostante questo Vidal è diventato presto un perno del centrocampo bianconero, uno tra i migliori d’Europa, forse il migliore: «Con Pirlo e Marchisio formiamo un centrocampo fortissimo, è vero, ma in Europa ci sono il Barcellona, il Real Madrid... - puntualizza il cileno - E in Italia devo dire che è davvero ottimo quello dell’Udinese».


LO SPIRITO DI GRUPPO - Più che nella mediana la forza della Juve è forse nello spirito che si è creato nel gruppo, cementato anche da un modulo, il 4-3-3 che esalta le caratteristiche di Vidal: «Tra di noi c’è grande allegria e questo mi ha colpito molto, siamo come fratelli. Quanto al sistema di gioco, per me è sempre importante difendere bene, prima ancora di attaccare, ma nella linea a tre mi trovo davvero molto bene. Segno meno rispetto agli scorsi anni? È vero, ma sono contento lo stesso, perché la squadra è imbattuta ed è prima in classifica. Se poi riuscirò a fare qualche gol in più, tanto meglio, ma preferisco che vinca la Juve».


Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160