Totti supera Baggio. La Fifa lo celebra

in

ROMA, 2 maggio - 206 gol ed non è ancora finita. Francesco Totti nella emozionante serata di Bari infila una doppietta e mette la freccia sul Divin Codino Baggio, inchiodato a quota 205. Ora il capitano della Roma è il quinto marcatore più prolifico di sempre in Serie A. Nel mirino ci sono Altafini e Meazza (216 gol) e Nordahl (225). Irraggiungibile a quota 274 reti il recordman Silvio Piola. 


ANCHE LA FIFA CELEBRA TOTTI - Per i tifosi della Roma è sempre stato il numero uno, ma ora lo celebra anche la Federazione internazionale di calcio. L'omaggio a Francesco Totti, salito, dopo la doppietta di ieri sera a Bari, a quota 206 gol in serie A arriva anche dalla Fifa che sottolinea sul suo sito l'impresa-record del capitano giallorosso. «Totti incoronato moderno re dei gol» scrive la federcalcio internazionale parlando del traguardo del numero 10 romanista che supera così Roberto Baggio e diventa il quinto cannoniere di sempre nella storia del massimo campionato italiano. E si parla anche della maglietta che Totti ha mostrato dopo aver messo a segno la doppietta: «Il re di Roma non è morto e non morirà mai». «L'emblematico attaccante della Roma - scrive ancora il sito della Fifa - è un giocatore che ha legato la sua carriera ad un solo club, dopo aver trascorso 18 anni in giallorosso. L'esordio a 16 anni, contro il Brescia, nel lontano 1993».


«TUTTO PUO' ANCORA ACCADERE» - Il capitano ha voluto festeggiare anche sul suo sito ufficiale dove, in home page, campeggia un'enorme immagine con la scritta '206 goal in serie A'. «Con il Bari abbiamo ribaltato il risultato con forza, volontà e cattiveria», ha scritto Totti. «Siamo riusciti a conquistare tre punti che ci permettono di proseguire la rincorsa alla zona Champions. Baggio è stato uno dei calciatori più forti del mondo e della storia e lo ringrazio per tutto quello che ci ha fatto vedere in passato. Mancano tre partite alla fine del campionato: noi cercheremo sempre di fare bottino pieno. Fino a due settimane fa ci davano per spacciati, ora invece siamo ad un punto dalla zona Champions. Tutto può ancora succedere...».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160