Thiago Silva con Buffon: «Avrei fatto lo stesso»

in

ROMA - Il difensore del Milan, Thiago Silva, torna a parlare ai micorfoni di Sky Sport del gol negato a Muntari contro la Juve, e si dice solidale con il portiere bianconero Buffon.


Su quanto successo contro la Juventus

"Succede ogni tanto, però, quello è stato esagerato, perché ho visto l’immagine ed ho visto che il guardalinee era in una posizione dove poteva vedere tutto e non so perché non è tornato verso il centrocampo. Però, continuiamo su questa strada, continuiamo a giocare bene, non è ancora finita, siamo ancora davanti, ma loro hanno una partita in meno, ma possiamo continuare a fare bene".
 

Pensi che gli arbitri siano stati un po’ condizionati dalle lamentele della Juventus dei giorni precedenti?

"Non lo so, non so cosa è successo perché, come ho detto prima, ho visto dalle immagini che il guardalinee era lì e poteva vedere tutto. Io era a centrocampo è ho visto che la palla era entrata e lui, che era sulla linea, non ha dato il gol. Non lo so, ma andiamo avanti senza parlare di arbitri, perché ogni tanto succede".


Sei a favore della moviola in campo?


"Secondo me si, anche all’uomo che c’è in Champions League che si mette dietro la porta e che aiuta tanto. In questa situazione, sicuramente, non poteva sbagliare. In partite importanti, secondo me, va messo".


Buffon ha dichiarato che se anche avesse visto che il pallone era entrato non l’avrebbe detto: secondo te, è stato un po’ anti sportivo?

"No, secondo me è giusto, anche io avrei fatto lo stesso, perché il calcio è la mia vita. Avrei fatto anche io come lui, non avrei parlato. In una partita importante come questa, l’arbitro non poteva sbagliare".
 

Sta per tornare iIbrahimovic; pensi che il Milan possa fare una bella volata?


"Si, possiamo, anche se loro hanno una partita in meno. Noi dobbiamo continuare così, non è ancora finita, mancano tante partite e vedremo alla fine chi vincerà questo scudetto".


Hai detto qualcosa a Pato, che ha fatto un primo tempo un po’ sottotono?

"Non era la 100% della sua condizione fisica. Vedevo che ogni tanto voleva andare veloce, ma la gamba gli dava un po’ di fastidio. Però, è un grandissimo giocatore e, secondo me, darà ancora tanto in questo campionato".

Fonte: 

Arr

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160