Stampa romena contro il Napoli: «Esecuzione mafiosa»

in

BUCAREST, 1 ottobre - La stampa romena dedica oggi ampi spazi alla partita di Europa League tra lo Steaua di Bucarest e il Napoli, conclusasi 3-3 ieri sera nella capitale romena. «Per la Steaua è stata una esecuzione dal Napoli in stile mafioso», titola il quotidiano 'Evenimentul Zilei' nella sua versione online, attribuendo l'ultima rete napoletana, che ha portato il pareggio, al fatto che l'arbitro polacco Borski abbia dato ulteriori quattro minuti di recupero, oltre ai quattro già concessi al 90'. «Se qualcuno avesse pensato che lo Steaua avrebbe segnato tre reti contro il Napoli, sarebbe stato preso per pazzo», scrive da parte sua il quotidiano 'Prosport'. «In un quarto d'ora, lo Steaua è riuscito a fare quello che non aveva fatto in decenni di storia: ha riempito la rete italiana di gol», aggiunge, sostenendo che «l'arbitro polacco ha ucciso lo Steaua». Secondo il quotidiano 'Gazeta sporturilor', «la Steaua ha fatto una partita meravigliosa per mezz'ora, eroica fino alla fine, però l'incoscienza di Kapetanos (l'attaccante dello Steaua che ha sferrato un pugno a Santacroce n.d.r.) e la sfacciataggine dell' arbitro polacco hanno ucciso la grande vittoria».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160