Si scrive CRL, si legge vergogna di famiglia.

Dopo i figli, generi e nuore.

Se qualcuno non avesse capito cosa vuol dire tavecchiopoli e perchè continuiamo a denunciarne la trasversatilità leggetevi di come il Belloli e gli altri amici (suoi) governano il Comitato Reglionale. Tempo fa abbiamo pubblicato di come l'interesse di alcuni sia alla base di scelte istituzionali in seno al Comitato Regionale Lombardia, che ignorando le necessità del territorio e di personaggi storici che molto hanno dato al calcio dilettantistico, affidano lauto stipendio e ampio appartamento al figlio del vice presidente Baretti. Ma non è finita. Parrebbe che il Baretti abbia voluto sbattendo pugni di pianto, che il Crl garantisse uno stipendio anche alla moglie del figlio, la nuora. E perchè non accontentarlo?

Ma visto che un vice presidente piazza un figlio è giusto che l'altro piazzi un genero. E allora parrebbe che il genero del vice presidente Cornaggia sia assunto nell'ufficio del Giudice Sportivo Regionale e poco importa se il Sancolombano (società vicinissima al Cornaggia dove è stato anche Amministratore Delegato) milita nel campionato di Eccellenza, campionato di cui si occupa l'Ufficio del Giudice Sportivo Regionale.

Ma il senso di sperequazione le società lo percepiscono anche quando le Rappresentative Regionali si muovono con il pullman del Sancolombano, cioè non con un pullman preso in affitto da una qualsiasi azienda di noleggio, ma con quello di proprietà di una società (sempre quella di prima).

Siamo a tavecchiopoli appunto.

Fonte: 

redazione

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Commenti

sento il bisogno di un commento-considerazione dall'amico Anzon

Non rimango sorpreso per questo atteggiamento di "Napoleone Tav." perchè è nella norma e nel costume della LND,dimenticare in un attimo personaggi importanti e qualificati(vedi Cottini) che hanno dato tanto alla FIGC/LND ma devono essere umiliati e cancellati,mentre per chi non ha contrastato con idee ed iniziative il potere,quelli vanno premiati ,con l'assoluta indifferenza del due di coppe-(al mio paese chiamano cosi' uno che asssomiglia fisicamente ad abete)
Anche qui.nella potente e gaudente Emilia/Romagna, si usano favori nelle assunzioni,vedi il consigliere Stefano Rotunno che chissa' perche' e come si ritrova una parente assunta nel CRER,naturalmente ,con il consenso di Napoleone e del benzinaio.addetto alla Pompa.
Quindi cara AgenziaCalcio,purtroppo,niente di nuovo sotto il sole,le societa' tacciono e continuano ad andare avanti lamentandosi-nei corridoi- ma senza prendere posizione nelle sedi deputate, se poi pensate che nonostante le pubblicazioni sul Vostro sito,le istituzioni si rifiutano di approfondire  argomenti ed indagare,allora cosa ci rimane...poco molto poco da loro,molto e tanto dai giovani,ai quali dobbiamo nascondere queste vergogne.
Non mollare...Saluti Tondi Mario.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160