Serie D: VICO EQUENSE-RENATE 1-0

in
La matricola in finale

Storica impresa del Vico Equense che approda alla finale play-off dove va ad incontrare l’altra campana la Nocerina. La squadra di mister Ferraro è l’autentica rivelazione di questo campionato, la squadra secondo molti addetti ai lavori era destinata alla retrocessione ed invece si ritrova nella finale play-off e con buone possibilità di essere ripescata in seconda divisione. Di fronte oggi aveva il Renate squadra già battuta nella gara di andata di mercoledi scorso in Lombardia, la squadra di mister Magoni ex calciatore del Napoli dal 1999 al 2002, aveva la nomea di squadra molto forte in trasferta, infatti aveva eliminato la Viterbese andando a vincere in casa della forte squadra laziale. Problemi di formazione per Ferraro che deve fare a meno di Loreto infortunato e di Chiariello squalificato, rispetto a mercoledì ritorna Munao in porta con Gargiulo spostato sulla linea a 3 della difesa con Scognamiglio e Cinque a centrocampo rientra Violante dalla squalifica con Burgos e Armellino sulle fasce a sinistra si porta Donnarumma mentre a destra schiera a sorpresa il giovane Conte anno 91. Mister Magoni schiera una formazione offensiva con il tridente di attacco Moretti Gavazzi e Brognoli supportato da Battaglino, tentando il tutto per tutto. Prima dell’inizio della gara il pubblico di casa ha tributato un omaggio a Massimo Crippa, direttore sportivo della squadra lombarda, memore dei grandi campionati con il Napoli durante i fortunati anni di Maradona. Il Renate si rende subito pericoloso al 3′ con con Moretti che colpisce di testa un preciso cross effettuato da Brognoli ma Cinque salva deviando il tiro sul palo e successivamente in angolo, ma è il Vico Equense a mettere subito in cassaforte la qualificazione infatti all’ 8 Violante dalla sinistra mette un pallone in area Conte fa da torre per Lupico il quale anticipa di testa un difensore lombardo e mette in pallone alle spalle di Tunno, per il tripudio del folto e chiassoso pubblico presente al Massaquano, per il Renate è una colpo difficile da digerire, infatti è ancora il Vico ad andare vicino al raddoppio prima con Trapani al 12′ che spara sul portiere un ottimo suggerimento di Armellino e poi al 18 con Donnarumma che dai 25 metri fa partire un forte tiro che si stampa sulla traversa, la reazione del Renate è sterile è poco incisiva al 20′ una traversone di Moretti dalla sinistra , ma il tap-in di Brognoli si perde sul fondo, al 35′ su angolo di Trapani è Conte a provare una rovesciata , ma il tentativo del giovane attaccante finisce di poco al lato, gli ultimi minuti della ripresa si assiste al forcing della squadra lombarda alla ricerca del pareggio ma prima è Cinque al 37′ a salvare sulla linea un colpo di testa di Gavazzi a seguito di angolo battuto da Battaglino mentre al 44′ Moretti spara alto un ottimo pallone servito da Battaglino. Il primo tempo si chiude con il Vico Equense in vantaggio e con la qualificazione alla finale sempre più vicina. Il secondo tempo si apre con il Renate che tenta di fare la gara, ma la squadra costiera si difende con ordine senza lasciare nessun spazio agli attaccanti lombardi, i quali non si rendono mai pericolosi dalle parti di Munao, le uniche azioni pericolose sono ad opera del Vico Equense con Donnarumma al 6′ che liberatosi in area fa partire un forte tiro parato da Tunno e poi al 17′ è ancora Donnarumma che impegna Tunno in una respinta, il Vico Equense gestisce la gara con ordine e la porta difesa da Munao non corre nessun serio pericolo, il Renate ci prova solo su calci piazzati ma la mira degli attaccanti non è delle migliori, Magoni gioca tutte le carta a sua disposizione, ma oggi la difesa campana soprattutto con uno Scognamiglio super è una diga invalicabile. La gara si chiude dopo 4 minuti di recupero con il pubblico di casa a tributare una standig-ovation ai propri beniamini, consci del fatto che hanno compiuto un autentica impresa, portando la squadra in finale. Mister Ferraro: Oggi è una giornata eccezionale per il calcio vicano raggiungere la finale play-off è un sogno e nessuno ad inizio campionato ci dava credito, ma con il lavoro e l’impegno dei miei uomini siamo stati ripagati di tutti i sacrifici fatti, adesso ci aspetta la finale domenica prossima contro la Nocerina, una gara difficile contro una formazione allestita per vincere il proprio girone, ma noi siamo coscienti delle nostre forze. La gara disputata oggi forse non è stata molto spettacolare, ma la posta in palio oggi era troppo importante per noi, siamo stati subito bravi a portarci in vantaggio e poi abbiamo amministrato la gara senza correre seri pericoli, faccio i complimenti alla squadra del Renate .Il Presidente Savarese . La soddisfazione che mi ha dato questa squadra in questa stagione non riesco a descriverla, faccio i complimenti a tutti per l’abnegazione e l’attaccamento dimostrato. Adesso domenica ci aspetta la Nocerina, non conosciamo ancora la sede, ma sicuramente faremo di tutto per chiudere in bellezza questa esaltante stagione.Il difensore Scognamiglio oggi un vero è proprio muro in difesa: Oggi tutti quanti eravamo caricati, arrivati a questo punto non potevamo sbagliare, sono felice per me e per il pubblico di Vico, dove mi trovo a mio agio e spero di essere riconfermato anche per la prossima stagione.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160