Serie D: SAPRI-NOCERINA 3-2

in
Il cuore della Nocerina abatte il Sapri.

Missione compiuta, ma quanta fatica! La Nocerina, nonostante la sconfitta per tre reti a due al campo Italia di Sapri ottiene la qualificazione alla finalissima dei play off, che si giocherà domenica prossima, molto probabilmente al Partenio di Avellino, contro il Vico Equense, che ha eliminato il Renate. La gara di oggi è stata fortemente condizionata dalla pioggia, che ha reso il campo pesante e ai limiti della praticabilità; nonostante tutto ciò il direttore di gara, ha fatto giocare. E il risultato del campo ha dato ragione alla Nocerina. La partenza non è proprio delle migliori; dopo venticinque minuti la Nocerina è già sotto di tre reti; tre gol subiti da calcio piazzato e scaturiti da disattenzioni difensive. Il tre a zero, però, non ha fatto scoraggiare gli oltre ottocento tifosi della Nocerina, che nonostante la pioggia hanno sostenuto i loro beniamini fino al novantesimo. Superata la mezzora ecco l’episodio che decide l’evolversi della gara: Toscano, autore tra l’altro del secondo gol per gli spigolatori con un preciso calcio di punizione, reagisce malamente contro Serrapica, che gli aveva portato via la palla. Cartellino rosso e Sapri in dieci per oltre un’ora di gioco. Passano pochi minuti e la Nocerina riesce ad accorciare le distanze, grazie al solito Roberto Palumbo, che batte Maltese con un preciso diagonale dal limite dell’area. Si va negli spogliatoi e Pastore carica i suoi, ma soprattutto inserisce Cordua e Riolo in luogo di Iossa e Tisicone, apparso in netta difficoltà su un campo così pesante. Le due sostituzioni cambiano la partita: la classe di Riolo e la grinta di Cordua sono determinanti. Dopo alcune occasioni da gol, una clamorosa capitata a Palumbo, la Nocerina riesce a segnare il gol qualificazione grazie al capitano Giovanni Cavallaro, abile a sfruttare l’ottimo assist di Palumbo e a battere Maltese. A questo punto i rossoneri, grazie alla grinta di Cordua e De Pascale, al pressing offensivo di Babatunde e Palumbo, e grazie a un’ottima compattezza riescono a tenere, senza mai soffrire più di tanto. A fine gara la gioia è incontenibile; calciatori e tifosi, insieme festeggiano e si godono l’impresa.

SAPRI-NOCERINA 3-2
SAPRI:
Maltese, Ruffolo, Giudice, Toscano, Piccirillo, Di Sole, Ferraro (21′ Ferrara), Gallinaro (1’st Santaniello), Borrelli (1’st Sekkoum), Nigro, Pignatta. A disp.: Lamberti, Pirozzi, Di Sale. Allenatore: Pensabene
NOCERINA: Terracciano, Iossa (1’st Cordua), Apicella, De Pascale, Serrapica, Giraldi, Palumbo (49′ st Kaiser), Babatumbe, Giordano, Cavallaro, Tiscione (1’st Riolo). A disp.: Lamberti, D’Esposito, De Febiis, Zappia. Allenatore: Pastore.
ARBITRO: Pairetto di Nichelino.
RETI: 15′pt Nigro, 19 pt Toscano, 32′pt Piccirillo, 37′pt Palumbo, 17’st Cavallaro.
NOTE: Pioggia battente sul campo Italia di Sapri. Spettatori 1200 circa, con oltre 500 tifosi provenienti da Nocera.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160