Scholes smette di giocare: allenerà le giovanili United

in

LONDRA, 31 maggio - Tre giorni dopo la finale di Wembley, persa contro il Barcellona, Paul Scholes ha ufficializzato il suo addio al calcio. Il centrocampista del Manchester United, 36 anni, ha vissuto tutta la sua carriera all'Old Trafford, dal debutto in prima squadra nel 1994, collezionando 676 presenze. Nel suo futuro c'è ancora lo United, come allenatore delle giovanili. "Non è stata una decisione che ho preso con leggerezza ma sento che è arrivato il momento di lasciare il calcio giocato", si legge nel comunicato del giocatore. "Paul è sempre stato un giocatore capace di dare l'esempio ai compagni e confidiamo che continuerà così anche nel suo nuovo ruolo", ha commentato Sir Alex Ferguson. Pochi mesi dopo l'addio di Gary Neville, lo United perde dunque anche Scholes e ora resta solo Ryan Giggs della "Classe '92" (David Beckham, Nicky Butt e Phil Neville gli altri), capace di vincere tutto negli ultimi due decenni. Nel corso della sua carriera Scholes ha vinto anche 10 titoli di Premier League e due Champions League, oltre ad indossare la maglia dell'Inghilterra 66 volte.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160