Sandonà, i giocatori contro la società

Eccellenza

Nel pomeriggio di sabato Venetogol aveva pubblicato un comunicato ufficiale attraverso il quale i giocatori del Sandonà Calcio spiegavano i motivi del loro sciopero, ed avvisavano che avrebbero rispettato un turno di riposo come gesto di protesta in risposta ai problemi economici in cui versa la società e che penalizza direttamente anche loro, in attesa dei rimborsi spese da diversi mesi. Ieri in casa con la Miranese è scesa in campo la Juoniores, che pur non sfigurando ha dovuto incassare la sconfitta per una rete a zero.
Oggi tocca al Presidente biancoceleste Mauro Bugno dire la sua con una comunicazione ufficiale che Venetogol naturalmente pubblica nel pieno rispetto del diritto di ognuno di spiegare le proprie ragioni, ancor più nei momenti di difficoltà come questi, in cui a soffrire sono anche i tanti, tantissimi tifosi che seguono appassionatamente la squadra ogni domenica.

Da Presidente del Sandonà Calcio volevo evidenziare alcuni aspetti dopo il comunicato dei giocatori:

abbiamo acquisito la società tra molte difficoltà (e soldi sborsati per avere le quote) il 12/08/09 dopo che gli imprenditori locali e le amministrazioni non avrebbero mai pensato a compiere un gesto simile considerato il buco economico in cui versava la società, ma noi ci abbiamo creduto cercando di affrontare i problemi ed i debiti con i dovuti modi e tempi.

Dopo molte promesse da parte delle amministrazioni e sponsor a tutt'oggi non abbiamo visto nè il contributo 2009 né quello del 2010 sia dal comune che dagli sponsor promessi; a questo punto abbiamo provveduto da soli alla continuità della squadra.

A causa della precedente gestione, settimanalmente arrivano comunicazioni di debiti insoluti da tutte le parti, rendendo difficile realizzare i programmi di gestione per la stagione 2009/2010 poiché i debiti incontrati sono urgenti e possono bloccare le partite di campionato, pertanto le promesse di attesa ai giocatori sono state da me rinviate almeno due volte, me ne rendo conto, ma stiamo provvedendo al pagamento degli arretrati e, molto probabilmente già questa settimana riusciremo a sistemare le cose anche per il proseguimento del campionato. Capisco l'animo dei giocatori che si sentono presi in giro, ma purtroppo questa è la situazione che ci è venuta addosso, stiamo cercando di ricostruire una società che il Paese merita, ma ciò richiede tempo e pazienza.

Ringrazio comunque i giocatori per quello che hanno dimostrato sino ad oggi ed un ringraziamento particolare va a mister Rossi che ancora una volta ha dimostrato di essere un Professionista ed un uomo, nonché a Diego Cancian il quale in questo periodo di stallo ha saputo gestire al meglio la squadra, concedendo un buon contributo alla stessa.

Tanto dovevo,
Mauro Bugno

Fonte: 

venetogol.it

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160