Roma, sprint da scudetto: obiettivo 12 punti in 4 gare

in

ROMA, 30 luglio - Sì, ogni tifoso romanista l’­ha pensato dopo una prima occhiata al calendario: 4 partite, 12 punti, tan­to per mettere paura all’Inter che ar­riva all’Olimpico alla 5ª giornata. In effetti, anche senza esagerare con l’ottimismo, la partenza della Roma è molto più semplice rispetto all’anno scorso: Cesena in casa, Cagliari fuo­ri, Bologna in casa, Brescia fuori. Due neopromosse, due provinciali. Un ottimo incentivo alla corsa per Claudio Ranieri. Nel 2009 la strada fu invece tosta. Talmente tosta da eli­minare la macchina di Luciano Spal­letti: due sconfitte nelle prime due par­tite contro Genoa e Juventus e tanti salu­ti. Una partenza che a conti fatti ha deciso la volata per lo scudetto.


SPRINT -La Roma quest’anno potrà fare solo meglio. L’obietti­vo, anzi, è sfruttare l’inizio morbido per presentarsi allo scon­tro diretto con l’Inter da prima in classifica. E’ probabile che Ra­nieri ne parli al suo staff, per studiare una «accelerazione» nella preparazione atletica. Considerando che il 21 ago­sto c’è la Supercoppa italiana, sem­pre contro l’Inter, era già previsto che la squadra arrivasse pronta al punto zero della stagione. Ma adesso, con le indicazioni del computer del­la Lega, c’è una ragione in più perpartire sparati.


TRADIZIONE -Non è però così sempli­ce vincere le prime 4 di campionato. Da quando esistono i tre punti, la Ro­ma non ci è mai riuscita. Nemmeno nel campionato dello scudetto, il 2000/01, quando proprio l’Inter boc­ciò il gruppo di Capello al quarto esa­me. Al massimo la Roma è riuscita a conquistare 10 punti, tre vittorie e un pareggio, nel primo mese di calcio: è successo nel 1994/95 (allenatore Mazzone), nel 2003/04 (ultima sta­gione di Capello) e nel 2007/08 (con Spalletti). Ma c’è di più: mai, quando ha vinto lo scudetto, la Roma ha fat­to il filotto iniziale. Anche nel 1941/42 e nel 1982/83, la squadra in­ciampò in qualche ostacolo.


Leggi l'articolo completo sull'edizione del Corriere dello Sport oggi in edicola

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160