Reja: «Lazio, puoi mettere in difficoltà lo Sporting»

in

LISBONA - «Lo Sporting ha una squadra molto forte da metà campo in avanti. Dobbiamo arginare le loro iniziative nelle fasi iniziali di gara e cercare immediatamente di ribaltare il fronte d'attacco, non dobbiamo assolutamente rimanere in attesa. Abbiamo anche noi delle frecce al nostro arco per metterli in difficoltà». Edy Reja ha le idee chiare e la sua Lazio è pronta per l'inedita sfida del 'Josè Alvalade' con lo Sporting Lisbona (arbitra il belga Serge Gumienny). Una partita importantissima per delineare le gerarchie del girone D di Europa League, capitanato con 3 punti proprio dallo Sporting, imbattuto in Europa da 5 turni e che, nelle ultime gare interne in competizioni Uefa, ha ottenuto 4 vittorie e un pareggio.


KLOSE IN CAMPO - Contro qualsiasi precedente la Lazio ha una sua arma neppure troppo segreta: Miroslav Klose. Il tedesco è partito con il resto del gruppo dopo i confortanti esiti della visita sostenuta presso la clinica Paideia di Roma. Esiti che, per la gioia dei tifosi biancocelesti, hanno scongiurato lesioni muscolari al polpaccio destro. Un pò meno per quelli lusitani: all'Alvalade, infatti, ancora ricordano il 12-1 inflitto dal Bayer Monaco di Klose, con la punta a segno sia all'andata che al ritorno di quell'ottavo di finale di Champions 2008/2009. Per preservare però le sue condizioni - anche in vista degli impegni in Nazionale (il 16 ottobre poi c'è il derby) - Reja è indeciso se impiegarlo dall'inizio o nella ripresa («Ci sarà tutto domani per verificare le sue condizioni e capire come utilizzarlo»), magari in una staffetta con Cisse che non ha mai rifiatato da inizio stagione. Chi giocherà di sicuro sarà Rocchi, alla ricerca del 100/o gol in biancoceleste. Più definita la situazione negli altri reparti: in porta Marchetti, mentre è confermata la difesa vista col Palermo: Konko, Diakitè, Dias e Lulic (con Radu pronto a subentrare). A centrocampo, invece, dovrebbero riposare Ledesma e Matuzalem. In cabina di regia dovrebbe salire l'albanese Cana con Brocchi e Gonzalez a completare la mediana e Hernanes dietro le punte.


CARICA SPORTING - In casa Sporting l'entusiasmo è alle stelle. «Noi giochiamo in casa e faremo quello che facciamo sempre: prenderemo in mano il gioco e cercheremo il gol dal primo minuto» avverte il tecnico Domingos Paciencia nonostante sia alle prese con qualche infortunio di troppo (Izmailov, Jeffren e Pereirinha, Rodriguez). Non mancherà invece l'attaccante olandese Van Wolfswinkel, mentre chiede spazio quello bulgaro Valeri Bojinov, volto noto del campionato italiano, ex di Lecce, Fiorentina, Juventus e Parma.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160