Ranieri: «Roma, ci siamo. Che sfida col Napoli!»

in

ROMA, 1 ottobre - Claudio Ranieri dopo le vittorie contro Inter e Cluj ha ritrovato il sorriso: «Sono contento perché la squadra si sta ritrovando - dice ai microfoni di Sky Sport - Ci volevano queste due vittorie importantissime, ci hanno fatto bene, siamo ancora convalescenti, però abbiamo preso la medicina giusta. Adesso ci aspetta un grandissimo incontro a Napoli, perché il Napoli è una grande squadra».


LA SFIDA COL NAPOLI - Come deve giocare la squadra giallorossa per battere il Napoli? «Mi aspetto di vedere la squadra continuare a giocare per quello che sa dare, con grinta, con determinazione, con buoni fraseggi, con azioni ficcanti, con la personalità dell’anno scorso, quella che ci ha portato ad essere i vice campioni d’Italia. Sono 2-3 anni che questa squadra sta facendo bene, anzi sono 10 anni, dall’era Sensi, che sta sempre ai vertici, certo può sbagliare un anno. Anche l’anno scorso la squadra ha fatto grandissime cose, è riuscita ad arrivare seconda, è riuscita ad arrivare a un soffio dal sogno. Iniziare un attimino in tono ridotto non era nei nostri programmi, purtroppo è capitato, però ci stiamo riprendendo e questo è importante».


IL CAMPIONATO - Questo sembra essere un campionato più equilibrato di quello precedente: «Prevedo un campionato molto combattuto, con molte squadre intorno a grossissime possibilità sia di vincere lo scudetto, sia di entrare in Champions League che nella competizione europea. Sarà un campionato molto bello e vibrante fino in fondo».


CASSETTI SU NAPOLI-ROMA - Marco Cassetti dovrebbe giocare sulla corsia di destra contro il Napoli. La difesa della Roma sembra aver ritrovato solidità: «Secondo me è una questione di casualità, non è una questione di uomini. Con l’Inter magari siamo rimasti più concentrati perché la partita era più difficile, su questo dobbiamo lavorare, su questo dovremo continuare a fare bene, perchè meno gol subisci più punti fai. La sfida col Napoli? È una partita difficile, loro vengono da un inizio di stagione in cui hanno fatto molto bene in trasferta, hanno faticato un po’ in casa, però noi vogliamo continuare la striscia positiva di risultati per dare continuità. Speriamo che finisca con un risultato positivo, anche perché negli ultimi anni abbiamo sempre fatto buonissime prestazioni lì».


CAVANI E BORRIELLO - Cavani sta facendo impazzire Napoli. Cassetti se lo aspettava così decisivo? «Sinceramente no, sapevo che era un ottimo giocatore, lo aveva dimostrato a Palermo, però in questo scorcio di campionato ha dimostrato di essere più cinico sotto porta, i numeri sono dalla sua parte, quindi ancora più rispetto per questo grande giocatore che ha fatto anche un buon mondiale, arrivando terzo con l’Uruguay. Sarà un giocatore difficile». Alla Roma c'è un Borriello in più rispetto all'anno scorso: «È un ottimo giocatore che ci sta dando una mano in queste prime giornate. Ha dimostrato che sa fare gol, anche grandissimi gol. È un giocatore che aumenta la qualità del nostro reparto offensivo».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160