Pastore: «Io alla Roma? Penso solo al Palermo»

in

ROMA, 28 aprile - Pastore lo dice chiaramente: resterà a Palermo. Il Flaco sembra non avere dubbi sul suo futuro: «Ho detto e ripeto che oggi, adesso, non penso a dove devo andare. Io ripeto che preferisco terminare il campionato e in base a quello che abbiamo detto col presidente io rimarrò sicuramente a Palermo». La sua permanenza, assicura il trequartista del Palermo, non dipende da Delio Rossi: «Io e Rossi siamo due professionisti. Se voi mi chiedete cosa vorrei che facesse Rossi, io col cuore dico che vorrei che rimanesse a Palermo. Non è che lui sceglie quello che faccio io oppure io scelgo cosa deve fare lui. Ognuno fa il proprio lavoro».
 

ROMA - Pastore per il momento allontana anche l'ipotesi Roma: «Contatto tra me e Sabatini per andare a Roma? Ricordiamo che lui è la persona che mi ha portato qui, però devo dire che non c'è stato nessun contatto con me. Io lo ripeto, non penso a tutte queste voci, penso a giocare, perché ancora ci sono degli appuntamenti importanti per noi. Se mi danno fastidio queste voci? L'unico piacere che mi può fare è che se si parla di me vuol dire che sto facendo bene, ma solo quello. Ho passato un mese difficile e ora che stiamo tornando a divertirci, voglio pensare solo a questo».


CAMPIONATO - Pastore vuole concentrarsi su questo finale di stagione: «Siamo tutti concentrati verso un unico obiettivo: fare bene nelle prossime partite, dobbiamo dare il massimo in ogni incontro per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi. Ovviamente la speranza di tutti è che le sfide da affrontare siano sei e non cinque, perché significherebbe essere arrivati in finale di TIM Cup. Abbiamo molte possibilità di superare il turno: a Milano abbiamo offerto una grande prestazione, al "Barbera" sono convinto che i tifosi saranno al nostro fianco verso il raggiungimento di un grande sogno».


EUROPA LEAGUE -
«Oltre alla Tim Cup, abbiamo ancora un'altra strada verso la qualificazione all'Europa League - spiega il numero 27 - il settimo posto è un obiettivo molto importante. Siamo fermamente convinti di poterlo centrare, quando giochiamo al massimo delle nostre potenzialità possiamo superare qualsiasi ostacolo».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160