Le pagliacciate delle lettere inventate

Quando si pubblica a comando, ma con creatività.

C'è un giornale che vive anche grazie ai contributi della Lnd, che per il fine di chi paga inventa delle "lettere al direttore" solo perchè poi il finanziatore possa dire la sua. Pagliacciate organizzate dove chi porta il megafono e la faretra adesso si dichiara dirigente... tanto la redazione si ergerà da garante suggerendone l'anonimato. Vecchio servilismo tinto di domande.  Ma non eravate in vacanza? Quando Marshall McLuhan nel 1971 scrisse che la creatività era destinata a soccorrere il giornalismo, intendeva altro, ma poi come sempre la realtà supera qualsiasi immaginazione.

Fonte: 

Redazione

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Commenti

Illustre Direttore,
Ho letto la lettere di " Anonimo" (!!!!) alla quale Lei fa riferimento; il classico gioco dell'orso. Strano che Anonimo chieda all'illustrissimo presidente di intercedere presso i piani alti del Coni e della politica per risolvere il disastro del mondo calcistico ed in particolare del calcio dilettantistico. Suggerirei ad Anonimo di chiedere direttamente all'illustrissimo presidente perchè nonostante l'emoraggia di iscrizioni ai campionati ed il calo vertiginoso dei tesseramenti alla quale è soggetta da 2 anni a questa parte la Lega Nazionale Dilettanti, le quote di iscrizione ai Campionati sono aumentate, l'assicurazione è obbligatorio contrarla con una Compagnia Assicuratrice " gradita" alla L.N.D., il rimborso spese dell'illustrissimo presidente, dei degni vice-presidenti e dei presidenti regionali non è stato ritoccato al risparmio ma rappresenta un vero lauto stipendio, l'acquisto di una sede faraonica, i pagamenti di consulenze più o meno necessarie non sono stati rivisti. Forse per Anonimo è più comodo chiedere interventi e sacrifici a terzi che all'apparato di cui fa parte.
Con la solita stima
Carlo Anzon.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160