Nola: la cura Tudisco sembra funzionare

Il mister crea un gruppo compatto ed unito su cui poter contare

NOLA - A Nola dopo un inizio di stagione alquanto burrascoso caratterizzato da continui cambiamenti e da risultati non del tutto confortevoli è ritornata finalmente quella tranquillità che da tempo la società, la squadra e la tifoseria aspettava. Tranquillità che è tornata dopo la confortevole prestazione dimostrata a Castellammare nella gara contro la capolista Libertas Stabia, persa nei minuti finali in modo carambolesco, ma soprattutto dopo le vittorie arrivate contro l’Isola di Procida in Coppa Italia e l’Alba Sannio in campionato. Vittorie che hanno rassenerato l’intero ambiente che ora sembra essere più sicuro delle proprie potenzialità e qualità. La vittoria contro l’Alba Sannio, inoltre, ha conformato la “ripresa” della squadra che appare più solida e incisiva ma soprattutto ha confermato una compattezza di squadra che potrebbe risultare fondamentale durante il proseguo del campionato. Si perché la vittoria di domenica scorsa è arrivata anche contro una squadra forte ed organizzata come l’Alba Sannio che nonostante la bassa posizione in classifica è sicuramente una delle squadra più attrezzate del girone e che presenta giocatori del calibro di Micallo, Arena, Battimelli, Buono, Montoro, Palma, Caliano, Noviello e tanti altri che di questa categoria ne sano molto. La “cura Tudisco” sembra raccogliere i primi frutti soprattutto per quanto riguarda lo stato psicologico della squadra che dopo le prime gare sembrava quasi compromesso. Obiettivo di mister Tudisco è quello di creare un gruppo compatto ed unito su cui poter contare per l’intera stagione ma soprattutto quello di gettare delle base che ritorneranno utili in corso d’opera. L’aspetto positivo , inoltre, è che i risultati si vedono nonostante la condizione generale della squadra non sia ancora al top, nonostante ci siano ancora da recuperare giocatori che vengono da lunghi infortuni come Calabrese e Carotenuto che in estate ha avuto un problema non del tutto smaltito e diversi giocatori ancora “acciaccati”, per non parlare delle squalifiche che in questo inizio di stagione hanno decimato la compagine bruniana: Imparato,Agata,Romagnini e per le prossime due giornate Zurolo, sono stati tutti vittime di decisioni arbitrali alquanto discutibili. Serenità che si deduce anche dalle parole del Direttore Sportivo Felice Iovino che nel post-gara di Domenica ha dichiarato:”Questa vittoria ci restituisce quella tranquillità che avevamo perso e ci permette di lavorare meglio per le prossime partite”. “Sicuramente la nostra condizione non è al top e per lo più in queste gare abbiamo avuto fuori giocatori importanti come Romagni,Agata,Imparato per squalifica e Calabrese per infortunio.”.”Credo che dopo lo sbandamento iniziale ci stiamo mettendo sulla carreggiata giusta grazie anche alla grinta e alla voglia di vincere che hanno dimostrato i ragazzi in queste ultime gare”.

Fonte: 

calcionapoletano

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160