Neymar accusa Farias: «Mi ha insultato nell'intervallo»

in

ROMA, 4 luglio - Il pareggio senza reti contro il Venezuela nella gara d'esordio della Coppa America non è andato giù al ct del Brasile Menezes. "Il Venezuela ci ha sorpreso, ci ha bloccato le vie laterali e non ci ha concesso spazi, facendoci sembrare una squadra ovvia - ha tuonato il ct carioca che poi si è lamentato del gioco eccessivamente spezzettato a causa dei continui falli da parte dei venezuelani - Nel secondo tempo ci sono stati troppi falli, e questo ci ha impedito di creare un buon volume di gioco".


L'ACCUSA - Neymar ha invece accusato il ct venezuelano, Cesar Farias, di averlo aggredito con insulti durante l'intervallo, nel corridoio che portava agli spogliatoi: "Si è avvicinato ed ha iniziato a ricoprirmi di insulti, solo che io non capisco nulla, poi è sopraggiunto Menezes ed è sorta una discussione". Il 21enne astro del Santos non ha nascosto comunque la sua frustrazione quando ha dichiarato che "non è normale pareggiare col Venezuela".


LA SODDISFAZIONE - In casa Venezuela c'è allegria per aver fermato il Brasile nella gara d'esordio della Coppa America 2011. "Bene la Coppa America - ha spiegato il Ct Farias che non ha commentato le accuse di Neymar -, ma il nostro vero obiettivo è arrivare ai mondiali del 2014. La squadra oggi ha saputo anticipare: quando abbiamo potuto giocare lo abbiamo fatto. Siamo stati bravi a interpretare la partita". Farias si è comunque mantenuto molto prudente sulle chances della sua squadra: "ora dobbiamo vedercela con due nazionali difficili", ha sottolineando, ricordando le prossime partite contro l'Ecuador e il Paraguay.



Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160