Napoli, De Laurentiis ordina: «Vendere per acquistare»

in

NAPOLI, 18 giugno - C’è un tesoretto, ma non si vede: euro sparsi qua e là per l’Italia, per l’Europa, per il mondo, da far fruttare, da capitalizzare, da incassare per investire, da risparmiare per intervenire. C’è un Napoli che si muove all’ombra d’un salvadanio, con l’imperativo - categorico - di De Laurentiis che rimbomba nelle orecchie. «Vendere». E sì, vendere, vendere, vendere a oltranza quel che avanza di un organico di trentotto calciatori da ridurre a 23. Vendere Contini, vendere Denis si deve, vendere Calaiò, vendere Mannini, vendere Datolo, vendere Cigarini.


Intanto, dai prestiti qualcosa potrebbe restare, dopo le riflessioni ad alta voce di Bigon sull’emittente Radio Marte: «Si tratta di due o tre calciatori, che hanno una loro storia personale». C’è, nell’allusione, l’identikit: potrebbe restare Blasi, ad esempio; ma potrebbe anche restare Marcelo Zalayeta. Poi c’è il brasiliano Fred (26 anni), giocatore ormai non più occultabile. Poi ci sarebbe Franco Zuculini (20), in prestito dall’Hoffenheim. Poi ci sarebbe an­che Andrea Mantovani (26) del Chievo, che dal primo sondaggio si è interessato al tanque Denis e ad Aronica. E poi, e poi: vendere...


Leggi l’articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160