Mutti: «Esordio col Napoli? Avrei scelto altra squadra»

in

ROMA - Bortolo Mutti è pronto alla sfida contro il Napoli. Non poteva esserci esordio peggiore in termini di coefficiente di difficoltà per il neo tecnico del Palermo e a sottolinearlo è lo stesso allenatore ai microfoni di Radio Crc: «Come prima squadra con cui confrontarmi come nuovo tecnico del Palermo avrei preferito affrontare un avversario diverso dal Napoli. So delle difficoltà cui andrò in contro nella gara di domenica sera, l’emozione per questo match sarà tanta ma cercherò di contenerla».


SULL'INCARICO AL PALERMO -
«Ho accettato l’incarico di allenare il Palermo con entusiasmo e mi impegnerò al massimo per far crescere questa società. La squadra di Mazzarri non ha mai fatto risultato a Palermo, spero che domenica non si rompa questa tradizione». Successivamente Mutti parla un po' dei prossimi avversari: «Il Napoli è tornato a livelli eccelsi grazie a Mazzarri e a De Laurentiis, ora il club azzurro è stimato e temuto da tutti. Il presidente azzurro è davvero un uomo capace e ambizioso ed ha fatto un gran lavoro per riportare il Napoli tra le grandi. L’attacco azzurro è di un valore indiscusso. Dovremo lavorare con grande attenzione per cercare di tenergli testa ma in generale tutta la squadra partenopea ha una struttura importante. De Sanctis? È un portiere affidabile e tutti i calciatori azzurri sono validi. In ogni caso la Champions ha portato via energie al Napoli ma in questo periodo credo che il club campano si possa attrezzare per recuperare posizioni in campionato».


FUTURO AL PALERMO -
Il Palermo è un gruppo di ragazzi giovani, alcuni devono ancora maturare e diventare protagonisti del campionato italiano. La società deve maturare e crescere ma i progetti e la voglia di fare bene non mancano. Mi dispiace non avere a disposizione per il match di domenica sera alcuni fra i giocatori più importanti della nostra rosa ma comunque non credo che attualmente la mia squadra abbia bisogno di grandi innesti perché ci sono giovani talentuosi che devono emergere. In futuro poi si faranno le scelte più giuste».


Fonte: 

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160