Mou: «Non mi hanno umiliato». Ascolta i cori contro di lui

in

BARCELLONA, 29 novembre - Josè Mourinho incassa il pokerissimo del Barça con filosofia: «Un'umiliazione? No, per niente. È la mia peggior sconfitta, quello sì: non avevo mai perso 5-0. Ma questa è una sconfitta che è molto facile da digerire: non ha ulteriori conseguenze. Ovviamente è triste, ma non ti lascia l'amaro in bocca. È una partita facile da commentare: una squadra ha giocato al massimo, l'altra molto male. È una vittoria molto meritata e una sconfitta molto meritata. Ma sono sicuro che il campionato sarà equilibrato fino alla fine: siamo a due punti dalla testa»


GIUDIZI - Certo che prendere cinque gol dai rivali del Barça non fa piacere. Potrebbe influenzare la squadra in vista dei prossimi impegni? «Ho già parlato con i giocatori e ho detto loro: "Il campionato non termina oggi". Bisogna avere carattere e non essere demoralizzati. Mi piacerebbe giocare già domani, mi dispiace dover aspettare sabato». C'è delusione, ma anche durezza nei giudizi: «Mi aspettavo qualcosa in più dalla squadra e dai singoli, ovvio. Un paio di gol li abbiamo regalati, abbiamo rasentato il ridicolo...».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160