Moratti: Situazione difficile per colpa degli infortuni

in

MILANO, 8 novembre - «Stiamo facendo un campionato più che dignitoso, la situazione è difficile, l'importante è tornare a giocare con tutti i nostri calciatori in modo da tornare ai livelli degli anni passati». Lo ha detto il presidente dell'Inter, Massimo Moratti, uscendo dagli uffici della Saras. «Ora non possiamo essere come l'anno scorso - ha aggiunto Moratti - a causa proprio degli infortuni. Di sicuro di decisivo non c'è nulla, in questo momento della stagione bisogna restare a livello per dare il colpo di reni alla fine del campionato».


DERBY - Nessun pensiero dal derby di domenica, quindi, «pensiamo partita per partita», ha spiegato Moratti. Sul problema infortuni Moratti ha detto che «non c'è nessuna colpa. È statistica che quando c'è un cambio di allenatore succedano cose del genere. Il metodo peraltro non è stato cambiato molto perché si usa molto il pallone e poco l' esercizio atletico».



INFORTUNIO - Moratti si è detto «dispiaciuto» per l' infortunio di Samuel: «è un professionista, una persona fantastica e molto seria. Questo infortunio ci ha buttati giù di morale perché non se lo merita». Infine, un paio di battute su Balotelli, che è stato espulso in premier dopo aver segnato e su Mourinho: «Mario? Lui ha qualità, ma non ho visto la sua partita. Mou? Lui fa la sua strada».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160