Moratti bacchetta Benitez: «Così non si va lontano»

in

MILANO, 4 novembre - Massimo Moratti non ha potuto incrociare Josè Mourinho perchè negli ultimi giorni è stato fuori Milano, mentre il portoghese arrivava per sfidare il Milan con il Real Madrid. Ma ne ha apprezzato le gesta, e in particolar modo l'idea di mostrare a tutti le tre dita, quanti i titoli vinti lo scorso anno sulla panchina nerazzurra. «Mi sembra che sia stato bravo», ha sorriso Moratti. E le tre dita mostrate a tutti? «L'ho trovato adeguato», ha risposto Moratti, contento anche che Marco Materazzi e Zinedine Zidane abbiano siglato la pace dopo la testata del francese nella finale del Mondiale 2006: «Hanno fatto bene, finalmente».


SENZA GIOCO - Nell'Inter che martedì ha perso 3-1 in casa del Tottenham "sono mancati sia gioco sia carattere. Non è che bisogna reagire tutte le volte con severità quando capitano queste cose, ma se non altro bisogna rendersene conto e capire che di certo non è così che si possono raggiungere i traguardi". Lo ha detto il presidente dell'Inter Massimo Moratti. «Anche negli anni passati sono capitati dei momenti no, e in questi casi bisogna concentrarsi e mettersi in condizione di fare meglio», ha aggiunto Moratti.


LE BACCHETTATE - Parte dei problemi dell'Inter di Rafa Benitez in questo momento sono i tanti infortuni, di cui non è chiara la causa nemmeno a Massimo Moratti. «Cerco di informarmi il più possibile e capire cosa succede - ha commentato il presidente nerazzurro -, qualcuno deve fare un po' di marcia indietro, non so chi ma bisogna cercare di passare dalla teoria alla pratica». Forse è colpa della preparazione? «Capirò di più anche io con il tempo, sperando di non avere altri infortuni», ha replicato Moratti, che poi ha lasciato intendere che forse martedì il fenomeno del Tottenham Gareth Bale poteva essere contenuto meglio: «Lo abbiamo visto sia a Milano che a Londra, è forte, c'è poco da dire. Certo, conoscendolo già, forse... Ma ha fatto grandi cose». Si dice, è stato ricordato a Moratti, che l'Inter sia pronta a fare follie per prendere Bale. «No, questo lo dite voi...», ha tagliato corto il presidente nerazzurro congedandosi dai giornalisti.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160