Montali: Roma, non si può negare la trasferta ai tifosi

in

ROMA, 29 aprile - «Trovo inaccettabile il fatto di aver negato la possibilità ai tifosi della Roma, residenti nel Lazio, di assistere a Milano alla partita di ritorno di Coppa Italia, Inter-Roma. E trovo inoltre discriminatoria questa scelta anche perchè ai tifosi dell'Inter, residenti in Lombardia, era stato permesso di assistere alla gara d'andata allo Stadio Olimpico». Il direttore operativo della Roma, Gian Paolo Montali, si schiera apertamente contro la decisione del Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive (Casms) del Viminale, che ha disposto il divieto di vendita dei biglietti ai residenti nella regione Lazio.


Solo i sostenitori giallorossi in possesso della Tessera del tifoso potranno dunque seguire la squadra a Milano per la semifinale di ritorno di Coppa Italia in programma a San Siro il prossimo 11 maggio. «Chiedo ufficialmente che questa decisione sia rivista - ha poi voluto aggiungere Montali -, e all'Inter la disponibilità di allestire lo stadio di San Siro in modo tale da poter ospitare i nostri tifosi così come la Roma ha già fatto in occasione della semifinale d'andata».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160