Mazzarri: Napoli, sbagliati i primi 20-30 minuti di gioco

in

ROMA -
«Abbiamo giocato un gran secondo tempo e devo valutare la prestazione complessiva». Walter Mazzarri cerca il picchiere mezzo pieno nel ko incassato a Genova, dove il Napoli ha perso 3-2 dopo essere stato sotto 3-0. «Nel primo tempo il Genoa era più concentrato ed aggressivo - ammette l'allenatore -. Arrivavano prima su tutti i palloni. Noi abbiamo sbagliato i primi 20-30 minuti, senza riuscire a carburare, eravamo poco concentrati. Ci siamo impauriti e da lì in poi è stata tutta in salita. C'è mancata un po' di lucidità, forse anche a causa della partita giocata tre giorni fa con l'Inter in Coppa Italia. E questo si paga, soprattutto in difesa».


LA SPIEGAZIONE - Il tecnico azzurro analizza così la gara e la sconfitta del suo Napoli: «Nel primo tempo abbiamo giocato male, soprattutto la prima mezz'ora ed è stato per merito del Genoa. A parte l'eurogol di Palacio, non mi è piaciuto come abbiamo subito il secondo. Però per quello che abbiamo fatto nella ripresa se avessimo pareggiato nessuno avrebbe potuto dire niente». Tanti assenti eccellenti nel Napoli e il tecnico toscano spiega le scelte: «Giocando ogni tre giorni è difficile ripetersi e i ragazzi pagano la fatica è fisiologico. Cavani? Ogni tanto ha bisogno di rifiatare, quando giochi sempre devi fermarti altrimenti rischi di infortunarti. Anche Aronica era in tribuna per scelta tecnica, non si può giocare con questa intensità ogni tre giorni, è rischioso». Mazzarri poi ha voluto fare i complimenti al Genoa: «Il Genoa che ho visto oggi è una signora squadra, rispetto all'andata ha molti giocatori in più, da Palacio a Biondini da Sculli a Gilardino. Un gruppo di alto livello».


Fonte: 

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160