Marotta: «Pazzini è da Juve. Nel 2011 dobbiamo vincere»

in

TORINO, 31 dicembre - Il 2011 della Juve, dopo un 2010 fatto di speranze e di cambiamenti, dovrà essere un anno di soddisfazioni. Perché la Juve ha l’obbligo di fare la Juve, di provare a vincere. E visto che l’anno in chiusura ha dimostrato che le fondamenta sono state gettate, adesso bisogna tirare su l’edificio. Solido e granitico. E’ questo lo scenario che ci viene in mente dopo aver ascoltato le parole di Giuseppe Marotta, amministratore delegato nonché direttore generale bianconero, l’uomo che con Andrea Agnelli e Gigi Del Neri sta gestendo la “risalita”. 


Il 2011 sarà l’anno della Juve?

«La Juve deve essere protagonista. Sempre. Il prossimo anno dovremo rafforzare i pilastri gettati nel 2010. Dobbiamo miglio­rare e, certamente, vince­re, considerando le proprie risorse come una forza da far crescere».


Scudetto: si può?


«Abbiamo l’obbligo di crederci. All’inizio sapeva­mo di non poter competere per questo traguardo ma col passare del tempo ab­biamo avuto riscontri sulle nostre forze. E ora possia­mo inserirci nella lotta».


Terzini destri: Beck del­l’Hoffenheim vi piace?


«Giocatore più che di­screto, in scadenza nel 2012. E’ assolutamente sul nostro taccuino. Ma non è il solo...».


Dzeko era un vostro obiettivo: vi siete arresi?


«Non sono ancora così certo che vada al Manche­ster City, ma credo che or­mai sia un affare in dirittu­ra di arrivo».


Pazzini: ci proverete ancora?


«Per profilo, è uno da Ju­ve. Quando la Samp decide­rà di metterlo sul mercato ci penseremo».


E Gilardino è un obietti­vo?


«Attaccante prolifico, buon giocatore: vale lo stesso discorso di Pazzini. Se non c’è volontà di cessio­ne da parte di un club, pe­rò, è inutile insistere».


C’è anche Gomez del Ba­yern Monaco...


«Valido anche lui, ma non so se il Bayern può privar­sene. Comunque, ripeto, per un’entrata deve esserci un’uscita».
 


Leggi l'intera intervista esclusiva sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160