Marino: «Lascio con la coscienza a posto»

in

UDINE, 8 maggio - 
Marino ha salutato un po' tutti. «Dopo tre anni importanti lascio con la coscienza a posto - ha detto - penso di aver fatto bene, ho la coscienza a posto. Certo ho sbagliato, ma adesso dovrò analizzare gli errori fatti per non commetterne più in futuro». Secondo Marino, «questa Udinese è una squadra giovane e in questi tre anni io penso di aver valorizzato e non poco questi giovani. Per me - ha aggiunto - sarà veramente molto bello vederli all'opera ai prossimi Mondiali. Sono italiano e tiferò Italia. Spero che Di Natale faccia in Nazionale quello che ha fatto in questi anni a Udine. Davvero straordinario». Del suo futuro Marino non ha voluto parlare. Ma ha tenuto a fare una precisazione. «È vero, abbiamo avuto un calo quest'inverno» ma «l'Udinese per lungo tempo ha giocato senza attaccanti. E questo dovrebbe già spiegare tante cose». «La squadra - ha concluso - non aveva rincalzi adeguati in tutti i ruoli e questo spiega il nostro campionato».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160