La Marca vince in extremis e allunga sulla Lazio

in

ROMA, 2 febbraio - L’Acqua&Sapone Marina CSA va vicina all’impresa: gli abruzzesi rimontano per due volte il vantaggio della Marca Futsal, ma cedono a dodici secondi dalla sirena allo strapotere della capolista che, grazie al gol in extremis di Wilhelm, allunga ancora sulle inseguitrici: nella diciottesima giornata del campionato di Serie A, infatti, la Lazioviene fermata sul 2-2 ad Asti e vede avvicinarsiAlter Ego Luparense (4-1 nello scontro diretto alBisceglie) e Daf Chemi Montesilvano, che sbancaPutignano con lo stesso risultato. In zona salvezza, la cura Chillemi fa bene all’Augusta, che regola 6-4 la Ponzio Pescara; il Crocchias Cagliari strappa un punto al Kaos Futsal (4-4) ma il successo più importante è quello del Napoli Vesevo, che batte 4-1 in trasferta l’Atiesse.


CAPITANO DECISIVO - La Marca Futsal soffre, ma alla fine riesce ad avere la meglio di un’indomita Acqua&Sapone Marina CSA, sconfitta solo nei secondi finali da un gol di Wilhelm. Al PalaCastagna, la capolista fatica a imporre il proprio gioco, nonostante il vantaggio realizzato in apertura dal solito Patias. La reazione degli angolani di Lamers(che schieravano il neoacquisto Davì) si concretizza con il pareggio di Leite: non basta, perchè Duarte riporta in vantaggio la Marca, prima del 2-2 firmato dal portiere abruzzese “Xuxa” Zaramello. Quando il risultato sembra ormai acquisito, il decimo gol stagionale di capitan Wilhelm regala a Tiago Polido la quindicesima vittoria in diciotto gare, ma soprattutto altri due punti di margine sulla Lazio. Nella Marca, esordio per il neoacquisto Fabiano Assad.


ASTI DI FERRO - Al Pala San Quirico, la Lazio riesce a strappare un punto sul campo dell’Asti: un pareggio che può essere accolto comunque con soddisfazione dai biancocelesti, per due volte in svantaggio. Apre le marcature un tocco sotto misura di Cavinato, al quale replica Zanetti a inizio ripresa sugli sviluppi di uno schema da calcio d’angolo. I padroni di casa, trascinati dai quasi 2000 spettatori presenti al palazzetto, tornano avanti con Zanella, ma a trovare il pari è ancora Zanetti, sfruttando la superiorità numerica creata da Ippoliti portiere di movimento. D’Orto prova a vincere la partita, lasciando l’azzurro in campo al posto di Kiko Bernardi, ma l’Asti tiene e aggiunge un altro risultato di prestigio a una stagione già di per sé straordinaria.


PODIO LUPARENSE - Dopo il 2-2 di sette giorni fa a Bologna, torna a vincere l’Alter Ego Luparense, e lo fa nello scontro diretto per il terzo posto contro un Bisceglie al secondo ko consecutivo. Sblocca Honorio (al rientro dopo la squalifica e premiato per i 100 gol con la maglia dei Lupi) prima dell’intervallo; l’espulsione dell’ex Jubanskispiana la strada alla Luparense, che arrotonda il punteggio grazie a Sandrinho e alla doppietta di Vampeta, che sale a 20 in classifica marcatori. In mezzo, il rigore trasformato da Jeffe che serve solo a rendere meno pesante il passivo.


MONTESILVANO CORSARO - Dopo un’astinenza che durava da quasi due mesi (2-1 a Cagliari) la Daf Chemi Montesilvano ritrova la vittoria in trasferta, e lo fa su un campo fin qui espugnato in una sola occasione. LaPromomedia Sport Five Putignano cade al PalaFive, non riuscendo a dare seguito al successo nel derby di sabato scorso a Bisceglie: il primo tempo regala tantissime emozioni, a cominciare dal botta e risposta in apertura tra Rogerio e Noro. La formazione di Colini, però, allunga prima dell’intervallo grazie a Borruto e Rogerio, con quest’ultimo che sale a sedici nella classifica dei bomber. Nella ripresa, la gara è nervosa e spezzettata: Monopolitenta il tutto per tutto schierando Silveira portiere di movimento, ma è l’altro portiere (di ruolo) a chiudere i conti.Mammarella festeggia il primo gol in campionato, regalando al Montesilvano un successo che vale il quarto posto.


CHILLEMI SORRIDE - Nella zona calda della classifica, succede di tutto: il debutto di Rino Chillemi sulla panchina dell’Augusta coincide con un successo che assume ancora maggiore importanza vista anche la sconfitta dell’Acqua&Sapone. Al PalaJonio, i siciliani superano 6-2 la Ponzio Pescara, grazie a un eccellente primo tempo (chiuso sul 4-0) e all’ennesima prova straordinaria di Rodolfo Fortino, autore di una tripletta e sempre più capocannoniere del campionato. Le altre reti dei neroverdi portano la firma di Merlim (doppietta) e capitan Tosta; per la Ponzio, in gol Correia, Schurtz, Bico e Morgado. A Ferrara, invece, il Crocchias Cagliari sfiora il colpaccio, ma alla fine esce dal PalaBoschetto con un punto e tanti rimpianti. Il primo tempo sorride ai sardi, in vantaggio prima con Cavalcante (il pareggio del Kaos Futsal è firmato da Anderson Ferreira), poi con l’uno-due firmato daMunoz e Lastrucci; André Ferreira, in chiusura di frazione, accorcia le distanze e guida la rimonta del Kaos, che capovolge il risultato con Scandolara e ancora con André Ferreira. Gli ospiti non si danno per vinti, trovando il pareggio con un’autorete di Volpato, sfiorando addirittura il colpaccio. Il palo, però, frena il Cagliari, ora penultimo da solo.


VESEVO BIS - La seconda vittoria consecutiva consente infatti al Napoli Vesevo di staccare le due formazioni sarde: a farne le spese è l’Atiesse, sconfitta 4-1 nel delicatissimo scontro diretto del PalaBeethoven e ora a -6 dai playout. A sbloccare il risultato in un primo tempo sostanzialmente equilibrato è il gol di Maggio, che permette ai partenopei di andare al riposo in vantaggio. La formazione di Florio raddoppia allunga con Mele e De Luca, prima del ritorno dei padroni di casa con Rotella, che precede di qualche secondo il poker del Napoli firmato daCampano, al dodicesimo gol stagionale.
Si torna in campo sabato 5 febbraio per la diciannovesima giornata: spicca l’anticipo del PalaRoma tra Daf Chemi Montesilvano e Alter Ego Luparense, in diretta su Rai Sport così come il match tra Ponzio Pescara e Atiesse in programma sabato.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160