Maradona a casa Awana per le condoglianze

in

ROMA – Oggi l’Al Wasl allenato da Diego Armando Maradona affronta l’Al Wahda, terza gara dell’Etisalat Cup, la coppa nazionale degli Emirati Arabi Uniti. Una gara vinta e una persa per entrambe le squadre.


IL CORDOGLIO DI DIEGO – Il calcio degli Emirati Arabi in questi giorni è in lutto per la morte di Diab Awana, calciatore della nazionale ed elemento di spicco del Bani Yas, la squadra dove gioca Trezeguet. Theyab Awana Ahmed Hussein Al Musabi, 21enne centrocampista della nazionale degli Emirati Arabi, è morto domenica scorsa ad Abu Dhabi in un incidente stradale, mentre rientrava a casa dopo una seduta di allenamento.


DISTRAZIONE FATALE - Una tragedia familiare: morto sul colpo Awana, dopo alcune ore di agonia è deceduto anche il fratello Raad di appena 13 anni. Secondo le ricostruzioni della polizia locale sembra che Awana Diab mentre era alla guida della sua autovettura, cercasse di utilizzare il telefonino. Una distrazione fatale che gli è costata un’uscita di strada e un impatto violentissimo contro un ostacolo. Diego Armando Maradona ha reso visita alla famiglia Awana portando le sue personali condoglianze e quelle del suo club. La visita di Maradona, sebbene sia stata immortalata dai fotografi, è stata molto toccante. Diego ha detto: «Il calcio non è solo gol e numeri, ma anche passione e compassione». Il capofamiglia Diab e gli altri membri hanno apprezzato moltissimo il gesto dell’allenatore argentino giunto nella loro casa in Al Rahba ad Abu Dhabi
 

IL RIGORE DI DIAB - Theyab Awana Ahmed Hussein Al Musabi, noto come Diab Awana era diventato famoso sul web per aver calciato un rigore in maniera atipica, ossia di tacco contro un portiere decisamente modesto, in un’amichevole della nazionale degli Emirati Arabi contro il Libano.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160