Man City in profondo rosso, ma Mansour è soddisfatto

in

ROMA, 1 ottobre - Al Manchester City non si bada a spese. La cassaforte di famiglia dello sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan è ben fornita e in casa dei Citizens, come nei grandissimi club europei, gli stipendi sono da mille e una notte. Alcuni calciatori allenati da Roberto Mancini guadagnano stipendi che superano le 100.000 sterline la settimana.


PERDITA DI 121 MILIONI DI STERLINE - In circa un anno lo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan ha speso praticamente già 125 milioni di sterline (quasi 144 milioni di euro) e occorre che apra i cordoni della borsa molto presto perché il monte-stipendi del Manchester City è lievitato a 133 milioni di sterline. Dal suo arrivo nella stanza dei bottoni dei Citizens il club ha registrato una perdita di 121 milioni di sterline, la seconda più alta mai registrata da una squadra inglese. Il record è sempre del Chelsea che nella stagione 2004-05 registrò una perdita finanziaria di 141 milioni di sterline dopo l'arrivo del russo Roman Abramovich.


VOLANO ABBONAMENTI E SPONSORIZZAZIONI - Nel bilancio del club non mancano le voci positive. La società dice ch4e gli utili sono in crescita del 45% (da 87 milioni di sterline della stagione 2008-09 ai 125 milioni di sterline attuali). Vanno bene gli abbonamenti (venduti tutti i 35.000 posti) e le sposorizzazioni sono cresciuta addirittura di quasi il 400% per complessivi 32,4 milioni di sterline.


PIU' CONFORT PER I TIFOSI - Notevoli investimenti anche per migliorare il confort dei tifosi allo stadio. Per ognuno dei tifosi sono stati spesi 255 sterline per migliorare il loro posto nello stadio.


ACQUISTI E CESSIONI: ROSSO PER 97 MILIONI DI STERLINE - La relazione annuale rivela che dal mese di maggio 2010 a oggi gli acquisti di David Silva, Yaya Touré, Jerome Boateng, Aleksandar Kolarov, Mario Balotelli e James Milner, bilanciato dalle vendite di Robinho e Stephen Ireland, hanno prodotto costo netto di 96,6 milioni di sterline nonché un forte aumento del monte-stipendi.


MANSOUR SODDISFATTO - Lo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan ha inviato una lettera a tutti i sostenitori del Manchester City ringraziando dipendenti e i tifosi e dichiarando di essere soddisfatto del lavoro sin qui svolto dai manager e dai calciatori e nonché è felice dalla calda accoglienza da parte del pubblico del City. Mansour bin Zayed Al Nahyan dice che il suo obiettivo è quello di fare del Manchester City uno dei club più importanti al mondo, dentro e fuori dal campo.


FAIR PLAY FINANZIARIO - Secondo le nuove regole della Uefa i grandi club europei non possono più imbarcare perdite a rotta di collo e devono contenere le eventuali perdite prima possibile nonché raggiungere il pareggio del bilancio. Il Manchester City, per esempio, entro il 2014 deve ridurre la perdita entro i 45 milioni di euro altrimenti scattano sanzioni pesantissime. La più grave è l'esclusione dalle competizioni europee.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160