Maicon può sbloccare l'affare col City per Tevez

in

DUBLINO, 1 agosto - L'incontro di sabato sera tra Massimo Moratti e Roberto Manci­ni nell’hotel che ospitava Inter e Manchester City potrebbe essere ricordato come una tappa- chiave nel probabile trasferimen­to di Carlitos Tevez in ne­razzurro. Con Sneijder che non rientra nel mirino del City (ieri l'olandese ha anche ribadito « di essere felice dov'è ») ed Eto'o che non è con­vinto di tra­sferirsi oltre Manica se non gli arri­verà un'of­ferta davve­ro faraoni­ca, il gioca­tore che po­trebbe sbloccare la tratta­tiva relativa all'Apache è Maicon.


MAICON - Il brasiliano fa­rebbe volentieri una nuo­va esperienza professio­nale. Il Real Madrid è sembrato a lungo in po­le, ma il cer­chio fatica a stringersi e allora po­trebbe tor­nare d'at­tualità l'idea City che la scorsa estate Maicon ave­va scartato. L'Inter ne avrebbe potu­to parlare direttamente con il Colosso nei prossi­mi giorni, ma il difensore non poteva rientrare in tempo per giocare a Pe­chino (Gasperini avrebbe voluto lui e non Zanetti per motivi legati all'ami­chevole del Brasile il 10 agosto). Ma quanto vale adesso Maicon? Non più di 20 milioni: potrebbe esse­re questa la quotazione giusta nell'ambito del tra­sferimento di Tevez a Mi­lano. Ciò consentirebbe di ammortizzare l'esborso economico dei nerazzurri per l'Apache e di realizza­re una plusvalenza impor­tante in chiave bilancio vi­sto che il terzino verdeoro era arrivato per 6 milioni nel 2006.


Leggi l'articolo completo sull'edizione del Corriere dello Sport - Stadio oggi in edicola

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160