L'Uruguay ci crede. Perù: rebus-Vargas

in

ROMA, 3 luglio - Copa América, la tensione sale e deborda anche tra gli appassionati di calcio in Europa e nel resto del Mondo. L’Argentina ha steccato a metà la prima con la Bolivia (comunque le quotazioni di Agüero salgono alle stelle mentre il Pocho Ezequiel Lavezzi difende le proprie nonostante sia ai margini degli schemi della Seleccion dell’incerto Sergio Batista, subentrato alla guida albiceleste dopo la defenestrazione di Diego Armando Maradona). La Colombia avanza battendo col minimo scarto il Costa Rica subentrato dopo la defezione del Giappone colpito dal tragico terremoto e dallo tsunami: solidarietà ai nipponici e alla nazionale guidata da Zaccheroni che non ha potuto competere per cause di forza maggiore.


GIRONE C, PRONTO ALL'ESORDIO - Domani allo stadio Bicentenario di San Juan in Argentina vanno in scena anche le gare del Girone C di Copa América: Uruguay-Peù e Cile-Messico. Occhio alla temperatura. Il termometro viaggia su dal -3 a +12 nelle ore più calde del giorno. Previsto un pallido sole. La sede delle nazionali impegnate in questo girone è Mendoza dove per le starde i tifosi cileni si segnalano per la loro rumorosità ma tra le "calles" spesso risuonano «¡Soy Celeste! » e «¡Vamos... que vamos!», slogan tipici della tifoseria uruguaiana.


DUELLO URUGUAIANO - Duello uruguaiano sulle panchine di Uruguay e Perù (ore 19.15 locali, ore 0.15 in Italia di martedì 5). Il maestro Oscar Washington Tabárez guida la Celeste; Sergio Markarián, detto il mago, è il Ct della nazionale andina. Entrambi hanno le idee chiare sulle rispettive formazioni benché Markarián, risulta al Corriere dello Sport-Stadio da fonti degno di credito, soltanto all’ultimo momento scioglierà il rebus-Juan Vargas: il centrocampista della Fiorentina è reduce da un infortunio ma ha recuperato quasi al 100 per cento. Probabilmente partirà dalla panchina.


ECCO FORMAZIONI - La Celeste con il tradizionale 4-3-3 è pronta a schierare: Fernando Muslera; Maximiliano Pereira, Diego Lugano, Mauricio Victorino, Martín Cáceres; Diego Pérez, Egidio Arévalo Ríos, Nicolás Lodeiro; Edinson Cavani, Diego Forlán, Luis Suárez. Il Perù utilizza il 4-5-1 e molto probabilmente manderà in campo la seguente formazione con il rebus-Vargas da sciogliere all'ultimo momento: Raúl Fernández; Renzo Revoredo, Santiago Acasiete, Alberto Rodríguez, Walter Vilches; Adán Balbín, Michael Guevara, Rinaldo Cruzado, Luis Advíncula, Yoshimar Yotún; Paolo Guerrero.


FISCHIA UN COLOMBIANO - Arbitro della gara tra Uruguay e Perù è il colombiano Wilmar Roldán, 31 anni. E’ la prima volta che un arbitro colombiano dirige una gara della Copa América. Guardalinee: Humberto Clavijo (Colombia) e Hernán Maidana (Argentina).


VICTORINO CARICA: «URUGUAY ALLA PARI DI ARGENTINA E BRASILE» - Ad alimentare le speranze dei galvanizzati tifosi della Celeste ci pensa Mauricio Victorino, difensore della nazionale uruguaiana che in un’intervista ha subito messo le cose in chiaro sui valori delle squadrein lizza per la Copa América: «Nosotros venimos a ganar la Copa. Estamos a la par de todos, incluso de Argentina y de Brasil». Frase chiara che non ha bisogno di traduzione. Victorino è sicuro della forza della retroguardia della Celeste e punta forte sul tridente d’attacco Cavani-Forlán-Suárez. Si annuncia spettacolo.


PIZARRO IN TRIBUNA VIP - L’attaccante peruviano Claudio Miguel Pizarro non partecipa alla Copa América perché infortunato, ma ha ottenuto un permesso dal Werder Brema e domani sarà a San Juan in Argentina per sostenere i compagni nella sfida contro l’Uruguay. Il "bombardero" è tra i grandi assenti in questa Copa América. Oltre alla gara inaugurale del girone C vedrà la sua nazionale anche contro il Messico (venerdì) e poi dovrà tornare a Brema. I patti con la società tedesca sono chiari: non previsti permessi aggiuntivi. Questo servizio è realizzato in esclusiva da Biagio Angrisani per il Corriere dello Sport-Stadio ed è vietata la riproduzione senza autorizzazione.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160