Leonardo: «Grande gioia». Eto'o: «Resto all'Inter»

in

ROMA, 29 maggio -
«È stata una soddisfazione enorme in un'annata diverta per me e per l'Inter, con tanti cambiamenti». Leonardo si gode il suo primo titolo come allenatore nerazzurro, la Coppa Italia vinta contro il Palermo: «Poter chiudere l'ultima partita della stagione con due trofei è una cosa meravigliosa». L'allenatore dell'Inter ha elogiato anche le migliaia di sostenitori palermitani che hanno invaso l'Olimpico («straordinari»).


ETO'O FELICE - Samuel Eto'o con le due reti messe a segno contro il Palermo nella finale di Coppa Italia ha raggiunto quota 37 in stagione, migliorando i 36 segnati quando era al Barcellona. Ma il camerunese, ai microfoni Rai, riconosce che «nel calcio l'importante è vincere. Anche il mio record lo è ma senza vittorie non sarebbe stato altrettanto dolce». Alla fine della partita l'attaccante dell'Inter è andato a raccogliere anche l'applauso dei tifosi del Palermo: «Il calcio è un bello sport ed io ho voluto ringraziare tutti i tifosi, compresi quelli siciliani che hanno affrontato un lungo viaggio per essere qui». Eto'o resterà all'Inter?: «Il presidente ha parlato è tanto basta, se resto? Certamente».


GIOIA MORATTI - Complimenti al Palermo, «una bellissima squadra che ha fatto una bellissima partita», ma Massimo Moratti elogia la stagione della sua Inter. «Mini-triplete? Un cavolo - dice il presidente nerazzurro ai microfoni Rai, dopo la conquista della Coppa Italia - Una delle tre vittorie di quest'anno è il campionato del mondo, lo voglio ricordare: io firmo tutti gli anni, per un triplete così...».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160