Leonardi: «Giovinco? Sì, ma alle nostre condizioni»

in

ROMA, 1 agosto - Pietro Leonardi, ad del Parma, conferma l'interesse per Sebastian Giovinco. Ma nega che il giocatore della Juventus abbia espresso perplessità sulla destinazione emiliana. Anzi, sostiene che Seba sia entusiasta all'idea di vestire la maglia gialloblù. Il trasferimento, sostiene Leonardi, dipende solo dai due club, ma per le trattative non c'è fretta.


LA SITUAZIONE - «Ho letto cose non esatte - dice Leonardi a Sky Sport 24 -. Quando si dice che deve scegliere il giocatore, si mette in difficoltà il giocatore stesso. In più, ogni volta che qualche nome viene accostato al Parma arriva subito qualche azione di disturbo. Comunque ci interessa un giocatore con le caratteristiche di Giovinco. Io lo conosco dai tempi della Juve e dire che lui non voglia il Parma è sbagliato e scorretto. Ci incontreremo con la Juve e vedremo la situazione.  Giovinco non fa problemi. È un ragazzo eccezionale che esce male da tutte le notizie che escono in giro. Giovinco ha esternato la volontà e l'entusiasmo di venire a Parma anche per il rapporto che ci lega».
 

LE CONDIZIONI - Leonardi precisa quindi quali siano le condizioni del Parma per il trasferimento del giocatore: «Se prendessimo Giovinco in prestito semplice non avrebbe senso - afferma -. Noi vogliamo almeno un prestito con diritto di riscatto o la comproprietà. Ma non c'è fretta, la frenesia porta a cose sbagliate. Quando avverrà ne parleremo e faremo i giusti ragionamenti con laJuventus. In un momento così difficile e in un mercato così difficile bisogna fare il passo che consente la gamba. Nella nostra lista, se non arrivasse Giovinco, ci sono anche Ben Arfa e Diamanti. Ben Arfa è considerato un giocatore di altissimo livello. Il Marsiglia ha fatto un investimento importantissimo, ma prendere giocatori in prestito con un diritto di riscatto esagerato non ha senso perché poi i nostri tifosi si abituano a vedere un giocatore che l'anno dopo non c'è più. In questo momento il diritto di riscatto è troppo alto».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160