Legrottaglie: «Mondiale? Umanamente è un colpo»

in

ROMA, 11 maggio - «Umanamente, lo confesso, dispiace eccome. Il colpo lo sento. Ma ringrazio Dio, è in questi momenti che si vede la fede». Così Nicola Legrottaglie, difensore della Juventus e della nazionale, commenta l'esclusione dal Mondiale, annunciatagli ieri dal ct Marcello Lippi. «Mi ha chiamato, e io l'ho ringraziato per questi due anni - spiega al telefono con l'ANSA Legrottaglie - Mi ha spiegato, io ho replicato che non mi deve neanche dare motivazioni. Io sono certo che l'abbia fatto in buona fede, non è mia abitudine pensare diversamente. In questi minuti mi stanno chiamando amici, la botta c'è. Ma la prendo come un'occasione di crescita personale: è in questi momenti che si misura l'autenticità della fede, e io ringrazio Dio. E provo a crescere come uomo, dopo questa delusione».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160