Lazio, l'ultimo colpo con la Juve 8 anni fa

in

ROMA, 3 maggio - Il Catania ha fatto un altro passo importante ver­so la salvezza. E la spinta del Massimino si sta rivelando determinante. Nelle ultime sei gare in casa, infatti, i rossazzurri hanno guadagnato 15 punti su 18: cinque vittorie e una sconfitta (il pe­sante 1-4 di due settimane fa contro la Lazio). E il loro finale in crescendo è testimoniato anche dalla classifica degli ultimi nove turni che li ve­de ottavi a una lunghezza da Juve e Lazio. Il det­taglio: Milan 28; Inter 25; Napoli 22; Roma 20; Udinese 19; Juventus e Lazio 18; Catania e Fio­rentina 17; Cesena e Genoa 16; Parma 15; Ca­gliari 12; Bologna, Chievo e Lecce 11; Palermo 10; Brescia e Sampdoria 9; Bari 7. Alla fine della 26ª giornata (20 marzo) il Cata­nia era quart’ultimo con un punto di vantaggio sulla zona retrocessione, ora è quattordicesimo con un margine sulla... B di cinque lunghezze. 


LAZIO, ULTIMO COLPO CON LA JUVE 8 ANNI FA


La Lazio non ce l’ha fatta a sfatare il tabù. Con­tro la Juve non la spunta da quasi otto anni: 2-0 il 6 dicembre 2003 all’Olimpico, gol di Corradi e Fiore. In seguito, tra Roma e Torino, una striscia negativa di 13 partite in campionato (9 vittorie e 4 pareggi). In casa i biancocelesti non perdeva­no dal 9 gennaio: 1-2 col Lecce. Dopo di allora, e prima di ieri, all’Olimpico avevano preso 19 pun­ti su 21 (sei vittorie e un pari). La Lazio, inoltre, dinanzi ai propri tifosi aveva la porta inviolata da quattro gare: Pepe ha fermato la serie-sì a 428 minuti.


 BIANCONERI OK A ROMA DA 12 PARTITE

La Juve, ieri al settimo risultato utile consecuti­vo (è la miglior sequenza positiva in corso), ha così confermato la sua lunga tradizione positiva nella Capitale dove, considerando sia Lazio che Roma, è imbattuta da 12 partite: 5 vittorie e un pareggio con i giallorossi, 4 vittorie e 2 pareggi con i biancocelesti. Il ko più recente l’ha incas­sato ospite della Roma l’8 febbraio 2004 (0-4).


MILAN, 5 SUCCESSI DI FILA. ALLEGRI-RECORD


Rispondendo all’attacco dell’Inter, che nell’anti­cipo di sabato ha espugnato Cesena (2-1), il Mi­lan ha liquidato il Bologna a San Siro (1-0) infi­lando il quinto successo consecutivo. Eguagliato il record stagionale fissato dalla Lazio (5ª/9ª gior­nata). Si tratta del nuovo primato personale di Allegri, in passato vittorioso al massimo per quattro gare di fila: due volte col Cagliari ( nel 2008-2009 e nel 2009-10) e tre volte quest’anno col Milan (tra la 5ª e l’8ª giornata, tra la 10ª e la 13ª, infine tra la 25ª e la 28ª).


NAPOLI, PRIMATO EGUAGLIATO: 21 VITTORIE


Dopo le sconfitte con Udinese e Palermo, il Na­poli ha battuto il Genoa al San Paolo (1-0) colle­zionando la 21ª vittoria del campionato e un re­cord. Nella loro storia, infatti, solo una volta gli azzurri erano riusciti a vincere tante partite in A: nel 1989-90, anno del loro secondo e ultimo scu­detto. Allora, però, totalizzarono le 21 vittorie in 34 giornate (era un torneo a 18 squadre).


MONTELLA IMBATTUTO IN TRASFERTA


Roma scatenata in trasferta da quando c’è Mon­tella: in cinque gare, 13 punti, frutto di quattro vittorie e un pari ( 2- 2 a Firenze). I giallorossi hanno così allungato la loro imbattibilità col Ba­ri portandola a 17 partite: 13 vittorie e 4 pareggi tra casa e fuori. Il loro più recente ko porta la data del 19 gennaio 1992: 1- 2 in Puglia ( gol di Voeller, ribaltato da una doppietta di Platt).


BOLOGNA, QUINTA SCONFITTA CONSECUTIVA


Continua la caduta verticale del Bologna, incap­pato sul campo del Milan nella quinta sconfitta consecutiva. I rossoblù di Malesani, tra l’altro, non segnano da 420 minuti: l’ultimo gol lo hanno realizzato con Di Vaio a Brescia (1-3) il 2 aprile.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160