Lazio-Boateng, si decide: manca il sì del giocatore

in

ROMA, 3 agosto - Boateng è di nuovo ad un passo dalla Lazio: manca solo il sì del giocato­re. C’è stata un’accelerazione negli ulti­mi tre giorni. Lotito ha un accordo ver­bale con il Portsmouth, gli inglesi non chiedono più 7,2 milioni di euro, hanno un po’ abbas­sato le pretese. Le società hanno l’intesa, ora serve l’assenso del giocatore, è l'ultimo ostacolo. Boateng aveva rifiutato l’arrivo a Roma per vari motivi. Non gli andava giù l’operazio­ne ideata insieme al Genoa (Lotito la prima volta provò a prenderlo passando per i rossoblù) e i suoi agenti erano in parola con Preziosi (è assistito dalla Rogon). Il mediano aveva detto no ai dirigenti della Lazio, il club spera che cambi idea. La risposta arriverà entro questa setti­mana, non si aspetterà oltre, ogni giorno può essere buono. Lo stipendio del gha­nese e le commissioni legate all'opera­zione ad inizio luglio avevano spaventa­to i biancocelesti: il ghanese al Por­tsmouth guadagnava 1,7 milioni di euro più i premi, pretende sui 2 milioni di eu­ro. Finora non ha trovato sistemazione, non ha ricevuto richieste da top club e questo potrebbe indurlo a chiedere uno stipendio in­feriore, in linea con la di­sponibilità di Lotito. Reja sogna un centrocampo con Hernanes e Boateng. Il ca­so Ledesma resta spinoso e la squadra ha bisogno di nuovi uomini su cui punta­re. C'è Matuzalem e l'arri­vo del brasiliano e del ghanese spinge­rebbe il tecnico a utilizzare un modulo che possa farli coesistere.


BEN ARFA - Secondo alcune fonti francesi anche la Lazio starebbe pensando al ta­lento Ben Arfa del Marsiglia, ad oggi è solo una suggestione di mercato. Su di lui ci sono squadre facoltose, ha una va­lutazionealtissima e l'investimento pre­visto per Hernanes non permette altri assalti consistenti. Il centrocampista può essere acquisito in prestito con dirit­to di riscatto, una formula cara a Lotito che sta puntando altri obiettivi. Il suo manager, Guerra, ha parlato a tuttomer­catoweb: «I nuovi club italiani accostati al mio assistito? La situazione è in stand-by. Se c'è sempre un pressing da parte dei club inglesi? Non solo inglesi, anche tedeschi. Comunque dobbiamo valutare attentamente. Quando penso che la situazione possa risolversi? Di si­curoc'è che lascerà il Marsiglia».


Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160