L'appello di Allegri: «Milan, torniamo a vincere»

in

CARNAGO (VARESE), 6 novembre - Il Milan va a Bari dove incontra una formazione ultima in classifica e che subisce tanti goal. «Non sarà facile perchè loro giocheranno la partita della via - dice Allegri - ma noi vogliamo ritrovare la vittoria che ci manca». Tre punti che sarebbero panacea all'inizio di una settimana delicata per i rossoneri che, dopo il turno infrasettimanale di mercoledì contro il Palermo si concluderà con il derby. Il successo deve soprattutto servire ad abbassare la temperatura salita pericolosamente a Milanello, non tanto per la litigata plateale ieri tra Ibrahimovic e Onyewu (l'americano, tanto per cambiare, non è fra i convocati nonostante le tante assenze in difesa) ma per riportare nel chiuso della 'sacrestia' certe critiche per le scelte di Allegri sul modo di stare in campo dei rossoneri avanzate da Ibrahimovic (che preferisce Inzaghi come partner anzichè i brasiliani) e da Gattuso («quando il portiere avversario rilancia - ha detto Ringhio dopo la partita col Real - noi siamo già tre in meno»). «Non sono arrabbiato per questo - ha spiegato Allegri - ma sarebbe bene che certe cose restassero negli spogliatoi». Il tecnico ha indicato solo il portiere e i quattro della linea difensiva ma sta ancora valutando se concedere un turno di riposo a Pirlo, e come sostituire lo squalificato Boateng. Anche Pato, dopo le ultime prove deludenti, non è più così sicuro del posto. Domani a Bari ci potrebbe essere la sorpresa del 'paperò in panchina, con in campo uno fra Robinho e Inzaghi o magari entrambi senza Ronaldhino.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160