Juve, non solo Borriello. Pizarro come vice Pirlo

in

DUBAI - [...] Marotta, Fenucci e Sabatini oggi non parleranno soltanto di Borriello. Il vertice offrirà infatti l’occasione di approfondire i discorsi su David Marcelo Pizarro, entrato Meno semplice arrivare al cileno, che vorrebbe restare a Roma. Come alternative Kuzmanovic Palombo e Montolivo nella rosa dei candidati a rafforzare il centrocampo di Conte e assicurare un ricambio ad Andrea Pirlo. Nell’unica assenza fin qui registrata, il sostituto è stato Andrea Pazienza che s’è comportanto ottimamente attingendo però a caratteristiche diverse: se la Juve riuscirà a ingaggiare un regista, o comunque un calciatore più portato all’impostazione, l’ex napoletano potrebbe per altro essere ceduto all’Udinese.


PROGETTO - Pizarro, di sicuro, non rientra nel progetto di Luis Enrique, perciò non dovrebbe rivelarsi obiettivo complicato dal punto di vista della società giallorossa: i nodi sono la sua volontà di rimanere nella capitale (che potrebbe tuttavia vacillare davanti alle ambizioni bianconere) e la strategia di Marotta di vagliare più soluzioni nel reparto, prima di decidere su chi puntare davvero: restano infatti d’attualità Zdravko Kuzmanovic dello Stoccarda, Angelo Palombo della Sampdoria, e - se dovesse profilarsi un divorzio dalla Fiorentina a gennaio - Riccardo Montolivo. Degli ultimi due potrebbe occuparsi il coordinatore dell’area tecnica Fabio Paratici proprio in questi giorni, essendo a Dubai i rispettivi agenti Tullio Tinti e Giovanni Branchini.


Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160