Juve, Leandro Damiao per la Champions League

in

TORINO - La Juve non si nasconde: semplicemente chiede tempo. Organizzazione tattica e carattere colorano i sogni, ma dodici partite sono poche per sentirsi al sicuro. Scotta il riepilogo delle ultime due stagioni, ammonisce la sequenza di illusioni e delusioni. Se la parola scudetto rimane tabù, la zona Champions è dichiarata comunque obiettivo, non foss'altro per i ricavi che promette. E per il ritorno in Europa, dopo un anno di coppe in tv. la società, sottotraccia, già lavora: pensa a impegni fitti e turn-over obbligati, a campioni che elevino ancora di più la qualità e completino il progetto di Antonio Conte.


Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport



Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160