JESINA E ISERNIA VANNO IN BIANCO

JESINA 0
ISERNIA 0

dal nostro inviato
Sergio Conti


JESINA: Niosi, Cardinali Nicola, Cardinali Mattia, Strappini (31' pt Negro), Gabrieli, Focante, Rossini, Sebastianelli (43’ st Tommaso Gabrielloni), Invernizzi (40’ st Alessandrini), Gabrielloni Alessandro, Frulla. A disposizione: Priori, Campana, Gentile, Esposito. All.Amaolo.
ISERNIA: Marconato, Ricci, Tracchia (16’ st Villani), Cordisco, Maglione, Digno, Rubino, Manzillo, Covelli, Panico, Di Pastena (28’ st Vano). A disposizione: Gaudino, Tufo, Mingione, Rodia, Parisi. All.Logarzo.
Arbitro: Farinelli di Roma.
Note- ammoniti Rossini, Tracchia, Gabrieli, Maglione.
Jesi
Pareggio sostanzialmente giusto tra jesina e Isernia. Superiore sotto il profilio tecnico la squadra leoncella, specie a centrocampo, mentre gli ospiti apparivano più determinati e decisi in difesa. Così alla fine, tutti contenti, o quasi; il risultato ad occhiali è la logica conseguenza del gioco mostrato in campo dalle due formazioni. Con il pareggio ottento al Carotti contro i molisani i leoncelli sono all’ ottavo risultato utile. Al 16’ del primo tempo Covelli di prima intenzione sibila la traversa leonecella. Al 26’ la Jesina si rende pericolosa su calcio di punizione con Rossini: il portire ospite si supera salvando la capitolazione in angolo. Al 35’ Invernizzi, con un colpo di testa susseguentead un cross di Negro conclude di poco al lato facendo gridare alla rete. Al 42’ Di Pasterna con una staffilata impegna il portiere leoncello che si salva. Nella ripresa al 9’ Ricci in velocità si libera di due avversari, che serve l’ accorrente Rubino, di prima intenzione conclude di poco fuori dalla specchio lencello. Al 12’ Invernizzi riceve palla da Sebastinalelli, crossa per il precipitante Negro: con un colpo di testa impegna Marconato che si salva in angolo. Al 34’ Gabrielloni su cross di Negro con un colpo di testa impegna il portiere ospite che si salva come può. Al 39’ i leoncelli si fanno minacciosi con Negro, susseguente ad un cross di Gabrielloni, di precisione contringe al miracoloso salvataggio Marconato. Il risultato non cambia più fino al triplice fischio finale.

Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160