Il Palermo si raduna. Pioli: «Sfida importante»

in

PALERMO, 2 luglio - Trentaquattro giorni dopo la sconfitta nella finale di Coppa Italia, a Roma, contro l'Inter, il Palermo volta pagina e ricomincia. Lo fa con Stefano Pioli in panchina e con tanti volti nuovi. Pochi minuti fa la squadra si è radunata nel 'Montresor hotel tower', a Bussolengo, ossia a pochi km da Verona. L'albergo ha quindi ospitato la presentazione di Pioli, reduce dall'esperienza sulla panchina del Chievo, alla presenza del patron Zamparini e del nuovo ds Sogliano. Volti sorridenti, pacche sulle spalle e tanta voglia di ricominciare. Il primo ad arrivare è stato il centrocampista Antonio Nocerino, poi via, via tutti gli altri, ad eccezione dei sudamericani Pastore ed Hernandez, impegnati nella Coppa America, in Argentina. Fra una presentazione e l'altra c'è stato anche il tempo per un breve e improvvisato summit di mercato, fra Zamparini, lo stesso Sogliano e il suo collaboratore Cattani. "Siccome sono un intuitivo - ha detto Zamparini, presentando Pioli alla stampa - posso dirvi che il nostro allenatore è una persona umile, piena d'entusiasmo: con lui faremo grandi cose. Sa di avere un presidente che pretende un pò troppo, ma io quest'anno voglio sfatare un tabù". Da domani il Palermo sarà al lavoro in provincia di Bolzano. Le prime parole dell'allenatore: «Questa per me è una sfida importante. Mi aspetto risposte positive dal gruppo».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160