Il Milan rientra in Italia, tifosi in festa per Cassano

in

ROMA, 3 gennaio - Tutti "pazzi" per Cassano neo rossonero. Concluso il ritiro invernale negli Emirati Arabi, il Milan ha fatto rientro in Italia, dove ora è atteso, il 6 gennaio, alla ripresa del Campionato con la trasferta a Cagliari, in vista dello 'sprint' al titolo di Campione d'Inverno. I rossoneri sono sbarcati alle 13.20 all'aeroporto di Fiumicino da Dubai: si fermeranno a Roma, dove continueranno la preparazione nel ritiro della Borghesiana. Oggi allenamento di scarico, domani nuovo allenamento e rifinitura mercoledi, prima di partire nel pomeriggio alla volta di Cagliari.


FESTA PER CASSANO - Allo scalo romano, come era prevedibile, è stato Antonio Cassano a catalizzare l'attenzione di viaggiatori in zona arrivi, sorpresi dalla vista dei rossoneri, operatori aeroportuali ed alcuni tifosi rossoneri giunti ad attenderli: sotto i flash di tanti che hanno tirato fuori le macchinette fotografiche, il talento di Bari vecchia, il primo ad aprile le fila dei giocatori nella zona arrivi, sorridente, ha firmato alcuni autografi su magliette del Milan e taccuini, e posato per foto ricordo. Per lui anche degli incitamenti: "Dai Antonio!", "Sei grande", "Antonio butta la chiave". Dopo di lui tutto il resto della formazione, Gattuso, Ambrosini, Robinho, Pato (con una vistosa cuffia bianca wi-fi), Nesta e così via, assieme ad Allegri e Tassotti: l'ultimo a salire sul pullman, partito poi alle 13.30, Clarence Seedorf. Sul pullman Cassano, per tutto il tempo, è stato impegnato al telefonino. Delusione per alcuni tifosi, tra cui alcuni bimbi con indosso la maglia rossonera, che non hanno fatto in tempo ad accorgersi che i giocatori erano stati fatti uscire da un lato decentrato e defilato della sala arrivi.

 
GLI INFORTUNI
- Il Milan è rientrato in Italia un pò "acciaccato", per i postumi dell'amichevole ieri con l'Al-Alhi, nell'Emirates Challenge Cup: si sono fatti male Robinho (due tagli alla gamba destra, uno al ginocchio e uno allo stinco, ferite suturate con nove punti) e Nesta (tre punti al padiglione auricolare), mentre Zambrotta aveva accusato, nel riscaldamento, un problema al ginocchio sinistro. Tra l'altro Kevin Prince Boateng era già dovuto rientrare in Italia prematuramente assillato da una fastidiosa pubalgia. Nella trasferta di Cagliari, sfida importante per consolidare il vantaggio in classifica (36 punti), tre punti in più del Napoli, dovrà fare a meno anche di Ibrahimovic (squalificato). Prima di volare in Sardegna, lo staff rossonero farà il punto della situazione per vedere se e quali giocatori potrà recuperare. I giocatori non disponibili per Cagliari, come Ibrahimovic (squalificato), Pirlo, Flamini, Jankulovski e Zambrotta raggiungeranno Milano direttamente per altra via.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160