Il Matera non passa a Pomigliano

I padroni di casa bloccano i lucani

Terzo pari consecutivo per il Pomigliano, che nel big match del “Gobbato” pareggia 2 a 2 col Matera. Eppure per i granata la gara si era messa benissimo: dopo 3′ da un angolo di Ausoni svetta D’Arienzo che sigla il gol del vantaggio. Gol dell’ex per il difensore granata, lo scorso anno al Matera. La gara, quindi, sembra tutta in discesa per il Pomigliano: gli uomini di Pietropinto hanno in mano la gara, mentre il Matera fa fatica a macinare gioco, sbagliando anche i passaggi più semplici. 20 minuti di supremazia territoriale dei padroni di casa, che poi finisce lasciando il campo alla noia più assoluta. Per il Matera serve un colpo da campione che arriva al 28′: Leta serve al limite dell’area Albano che spara un destro micidiale che prima scheggia la traversa e poi finisce in rete. Gran gol del numero 9 bianco blu al suo 3° gol in Campionato. Il Pomigliano non riesce neanche ad organizzarsi, che 5 minuti più tardi, deve di nuovo capitolare: errore di Mauro e Lomasto che libera  Campo che dalla sinistra mette al centro dove il più lesto è Branda che di tacco brucia tutti e batte Violante. Gara quindi capovolta in 5 minuti e Pomigliano che deve inseguire. I granata si rendono pericolosi qualche minuto più tardi con Mauro che di testa da calcio d’angolo impensierisce Cottet. A pochi giri di lancette dal termine del primo tempo ci prova Spinelli servito da Mollo, ma il suo tiro si perde sul fondo. Nella ripresa il Pomigliano si riversa in attacco, con Alizzi che sostituisce De Santo, per affiancare Auricchio e D’Avanzo in attacco. Al 59′ ci prova Spinelli ma il suo tiro finisce alto. I granata attaccano, ma non riescono a tirare in porta, con Martinelli e Bartoli molto attenti sugli attaccanti granata. La migliore occasione capita a D’Avanzo che al 69′ dribbla 2 avversari e dal limite scarica il sinistro, parato in due tempi da Cottet. 5 minuti dopo arriva l’episodio a favore dei granata: palla in area da un calcio di punizione, che finisce sui piedi di Mollo che con un pallonetto cerca di superare il diretto avversario, che però lo attacca irregolarmente secondo l’arbitro Masi: calcio di rigore che D’Avanzo trasforma ristabilendo la parità. Il Pomigliano sembra averne più del Matera per vincere la gara ma al 72′ un ingenuo Noviello si fa ammonire per la seconda volta, lasciano in 10 i padroni di casa. Dopo l’espulsione si assiste a 5 minuti di puro divertimento: il Pomigliano, pur essendo in 10, lascia le 3 punte e attacca, ma lascia scoperto tutto il centrocampo, cosa che permette al Matera molti contropiedi, che però non fruttano. Poi Pietropinto inserisce Nicoletti al posto di Auricchio, per dare più quadratura alla squadra. Le squadre sembrano accontentarsi ma al 90′ c’è un dubbio episodio in area granata, con un giocatore del Matera atterrato in area: questa volta per l’arbitro non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Finisce dunque così, 2 a 2, tra i fischi dei tifosi granata, che non hanno digerito il secondo pari interno in Campionato. Tra gli argomenti più discussi la scelta di far giocare Ausoni, apparso in condizioni fisiche non ottimali, e quella di non aver fatto entrare Picci, lasciato sulla panchina per tutti i 90′.

POMIGLIANO-MATERA 2-2

POMIGLIANO: Violante 6, Lomasto 6,5, Noviello 5, Mollo 6,5, Mauro 5,5, D’Arienzo 6,5, De Santo 5,5 (53′ Alizzi 5,5), Ausoni 5, Auricchio 6 (89′ Villino), D’Avanzo 6 (81′ Nicoletti), Spinelli 5,5. A disp.: Sorrentino, Sisonna, Alizzi, Villino, Nicoletti, De Falco, Picci. All.: Pietropinto 6.5
MATERA: Cottet 6, Catalano 6, Palladino 5,5, Leta 6 (81′ De Vecchis), Martinelli 6, Bartoli 6,5, Salemme 6,5, Mazzoleni 5,5, Albano 7, Campo 5,5 (58′ Martone 5,5), Branda 6,5 (69′ Carretta 6). A disp.: Mirabelli, Milzi, Martone, Diop, Logrieco, Carretta, De Vecchis. All: Giusto 6
ARBITRO: Francesco Masi di Bari 6
RETI: 3′ D’Arienzo (P), 28′ Albano (M) 34′ Branda (M), 76′ rig. D’Avanzo (P)
AMMONITI: Catalano, Cottet, Salemme (M), Noviello, Mollo (P)
ESPULSI: 77′ Noviello (P)
NOTE: Gara giocata al “Gobbato” di Pomigliano d’Arco, davanti a 500 spettatori, di cui 50 provenienti da Matera.Angoli 5 a 2 per il Pomigliano. All’inizio della gara è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime di Kabul. 

Fonte: 

Davide La Rocca per calcionapoletano.it

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160